[Social Network e Lavoro]: Utilizziamo Twitter

Social Network e Lavoro: Vediamo come utilizzare Twitter

social-network

 

Scrivere di Twitter in questo momento non è facile viste le continue modifiche che il Social sta subendo, ma ci provo partendo dalla situazione attuale e senza pensare ai possibili futuri cambiamenti. Twitter nasce nel 2006 (2 anni dopo Facebook) e fin dal giorno zero è sempre stato un Social Network per pochi.

I motivi, a mio avviso, principalmente sono due:

 

  • La logica di utilizzo è più “ostica”, ma non impossibile
  • Facebook, vuoi per la sua facilità di utilizzo, ha avuto sempre più spazio

 

Adesso le cose sono cambiate e su questa piattaforma puoi trovare ogni tipo di utente che porta avanti la propria attività Social, con più o meno successo. Gli utenti che puoi trovare adesso sono:

 

  • Il giornalista
  • Il VIP
  • Il Social Media qualche cosa, super esperto di web marketing
  • Il Nerd
  • Il comico
  • Il complottista
  • Il Politico
  • L’esperto di qualche cosa

 

Tutti questi attori hanno una sola cosa in comune: Non ti perdoneranno nessun tipo di errore !! Quindi cerchiamo di non farli !! Anche Twitter, come Facebook, è un ottimo strumento per lavorare (qualcuno lo preferisce anche a Facebook). In questo post andiamo a vedere come utilizzarlo al meglio per il nostro lavoro.

 

PROFILO TWITTER

Ok, hai creato il tuo profilo Twitter e adesso che facciamo ? Semplice, andiamo a personalizzarlo. Infatti un profilo Twitter non può arrivare al successo così senza fare niente, ma bisogna renderlo il più “umano” possibile e alimentarlo continuamente.

 

IMMAGINI PROFILO E COPERTINA

Il primo passo è quello di inserire una foto per il profilo e una per la copertina, per quanto riguarda la foto profilo dipende molto da chi sei: persona o azienda? Nel caso tu sia una persona (blogger, freelance, giornalista, musicista etc..) può andare bene anche una tua foto, però attenzione non tutte vanno bene. Evitate le seguenti foto:

 

    ⊗ Le tue foto private (al mare, sbronzo, mascherato etc…)

    ⊗ Foto con Moglie, Fidanzate, Amanti e affini

    ⊗ Foto del tuo animale domestico

 

Se invece sei una azienda il tuo logo andrà più che bene. Invece per quanto riguarda l’immagine di copertina io metterei una bella foto che vi rappresenti. Naturalmente qualsiasi foto voi volete scegliere deve essere di una buona (meglio se alta) qualità.

 

DESCRIZIONE

In questa sezione dovete descrivere la vostra attività senza risultare troppo didascalici o presuntuosi, ad esempio eviterei i titoloni (sono CEO, sono Founder etc.. ) ma cerca di parlare della tua attività o di te. Nella descrizione puoi utilizzare gli hashtag ma limitatevi ad usarne uno o al massimo due. Se volete vedere la mia descrizione vi basta cliccare qui.

 

POSIZIONE E SITO WEB

Ok per quanto riguarda la personalizzazione del vostro profilo siamo quasi alla fine, ora manca solo di inserire la vostra posizione (quindi inserite la vostra città) utile per far capire ai tuoi followers (e potenziali clienti) dove ti trovi.

L’url del vostro sito/blog è una delle cose che proprio non può mancare perché sarebbe come dare un biglietto da visita bianco.

 

COSA FARE E NON FARE SU TWITTER

Come abbiamo già detto per Facebook anche per Twitter ognuno è libero di pubblicare quello che vuole, ma non significa che il vostro profilo avrà il successo che vi aspettate. Anche su questo Social ci sono delle regole non scritte da seguire.

 

COSA FARE SU TWITTER

     √ Utilizzo intelligente degli hashtag

     √ Sfruttare le tendenze per vedere se c’è qualche argomento “caldo” interessante, ne potrebbe                 nascere qualcosa d’interessante

     √ Interagisci sempre con tutti e anche su argomenti che non sono strettamente legati al tuo                     “mondo”

     √ Non postare a caso ma cerca di creare, con piccoli accorgimenti, dei post perfetti (testo,                       immagine, short url e hashtag)  * a breve un post su come fare

     √ Sfruttare le Liste  ** a breve un post su come utilizzarle

 

 

COSA NON FARE SU TWITTER

      ⊗ Il buongiorno ogni mattina va bene, ma non taggare 20 persone ogni volta nel tweet perché                l’unica cosa che otterrai sono le maledizioni. Infatti se mi tagghi in un tweet con 20 persone ogni          volta che qualcuno rispondo riceverò una notifica, molto fastidioso

     ⊗ NON COMPRARE FOLLOWERS !!  Se ancora non l’hai capito non ti servirà a niente, solo a buttare          soldi

      SPAM, SPAM e ancora SPAM. Sul web non esiste solo il tuo blog/servizio/azienda, quindi se trovi            qualcosa di interessante condividilo con i tuoi followers 

     ⊗ Utilizzo stupido degli hashtag (ad esempio su un tweet di 7 parole utilizzare 5 hashtag) 

     ⊗ Non personalizzare il tuo profilo

 

Per adesso mi vengono in mente questi punti, se tu ne hai altri sfrutta tranquillamente i commenti sotto questo post.

Twitter può essere uno strumento molto potente per la tua attività, rilanciare i tuoi post o pubblicizzare i tuoi corsi perché riesci a raggiungere molte persone anche di più rispetto a Facebook. Infatti sul Social di Zuckerberg i tuoi post sono visibili solo ai tuoi contatti, mentre su Twitter (se usi bene gli hashtag) puoi raggiungere anche persone che non sono tuoi followers.

Quindi capisci bene che il punto uno del paragrafo COSA FARE SU TWITTER è fondamentale per sfruttare al meglio questo Social.

CONCLUSIONI

Questi sono i metodi che utilizzo per gestire il mio account Twitter, io sono iscritto dal 2010 ma inizialmente l’ho snobbato come Social. Da 1 anno ho iniziato ad utilizzarlo seriamente e ho avuto dei feedback positivi (specialmente per il mio blog). Se hai domande o vuoi approfondimenti puoi sfruttare i commenti. Il prossimo post su LinkedIn uscirà il 22 gennaio 2016. 

Inoltre se vuoi approfondire ti consiglio di leggere questi post:

http://bennaker.com/sondaggi-twitter-polls-come-sfruttarli-perche/

http://www.rudybandiera.com/twitter-abbandona-140-caratteri-0108.html

http://toxnetlab.com/2015/08/31/grade-your-social/

http://www.skande.com/twitter-analytics-app-201503.html

 

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi).

 

[Social Network e Lavoro]: Utilizziamo Facebook

Social Network e Lavoro: Vediamo come utilizzare Facebook

Fonte Foto: http://www.rudybandiera.com

 

Facebook è IL Social Network, vuoi perché è stato il primo ad apparire sul web e vuoi perché è quello con più utenti, ma è anche il Social del cazzeggio, delle bufale e dei gattini. Lo vedi così Facebook? Allora prenditi qualche minuto per leggere questo post perché molte cose sono cambiate dal 2004.

I numeri che genera Facebook sono enormi che molte aziende hanno fiutato “il business” e si sono buttate a pesce, molte si sono fatte male ma altre (quelle che si sono mosse in maniera intelligente) hanno avuto dei buoni feedback. Ma perché io come professionista (o azienda) dovrei perdere tempo per stare su Facebook? Perché c’è LAGGENTE !!!

Questo, secondo me, è il vero motivo per stare su Facebook perché in questa maniera riuscirete a raggiungere più persone possibili per pubblicizzare la vostra attività. Lo potete fare gratis (se siete veramente abili nelle PR) oppure spendendo pochi euro potete utilizzare qualche campagna ads di Facebook.

PROFILO PRIVATO O FANPAGE?

Questa è la domanda che tutti si fanno quando devono approcciare per la prima volta a Facebook, nel 90% delle volte la risposta che si danno è sbagliata: scelgono il profilo privato !! Quindi la soluzione giusta è la FanPage? Si, ma secondo me non è quella giusta. Quella giusta è la zona mista. 

ZONA MISTA

La zona mista è una soluzione vincente per spingere la tua attività su Facebook, però devi seguire alcuni passi per renderla vincente. Il primo passo che dovete fare è quello di creare una FanPage con il nome della vostra attività/azienda. La FanPage è indispensabile per la vostra attività perché:

 

  • Vi darà una veste più professionale
  • Avete degli strumenti di amministrazione molto utili che vi permetteranno di capire i “gusti” dei vostri fan e questo vi permetterà di targettizzare sempre meglio i vostri post. Questa cosa non la potete fare con il profilo privato
  • Creare dei collegamenti con alcune pagine del vostro sito o integrarle nella FanPage

 

Naturalmente la FanPage deve essere curata dal giorno 0 altrimenti i risultati non arriveranno mai, ma cosa fare e non fare nel gestire una FanPage?

 

COSE DA FARE

Inserire una foto di copertina e di profilo, oltre l’aspetto grafico aiuta anche a farsi            riconoscere sul web

Almeno un post al giorno per non dare una sensazione di abbandono ai tuoi fan

Rispondi SEMPRE a TUTTI i commenti

Non pubblicare solo post pubblicitari, ma pubblica qualcosa di utile per i tuoi fan (anche se    non è roba tua)

COSE DA NON FARE

Non usare la FanPage come fosse il tuo profilo privato

Ok essere presenti, ma non massacrare i tuoi fan con i tuoi “Spot Pubblicitari”

Ok rispondere ai commenti ma attenzione come lo fate, ad una critica non fate i permalosi      e non offendete nessuno

Non rispondere a un commento (positivo o negativo)

Non personalizzare la vostra FanPage con informazioni e grafica

⊗ Non invitare i tuoi amici e parenti e non fare l’invito automatico a tutti i amici di Facebook 

⊗ NON COMPRARE FAN !!!!!!

Se avete domande, o volete approfondimenti, sulla FanPage potete tranquillamente sfruttare i commenti sotto questo post. 

Ok dopo che abbiamo creato e configurato la nostra FanPage è ora di vedere la seconda parte della zona mista, il Profilo Privato. Ma come non avevamo detto che non bisognava usarlo? Non bisognava usarlo per gestire la nostra attività (per quello utilizziamo la FanPage), ma per sponsorizzarla si.

Naturalmente il nostro Profilo Privato non deve diventare un ennesimo rilancio dei vostri post (o almeno non deve essere solo quello) ma dovrà diventare un punto dove gestire le tue PR sul web con altri professionisti del settore, clienti, lettori e inoltre servirà per far vedere la parte “umana” del professionista.

Naturalmente il profilo privato può essere anche usato per rilanciare i vostri post, eventi, prodotti ma non esagerate perché l’effetto sarà il contrario. Insomma la Zona Mista, se usata bene, può essere un plus per la vostra attività.

 

I GRUPPI

I gruppi sono uno strumento di Facebook (da molti odiati) che possono essere molto utili per diffondere i nostri contenuti su Facebook. La parte più difficile è quella di scegliere i gruppi giusti, molti sono solo spazzatura, ma una volta trovati vedrete i risultati.

Naturalmente non è che puoi spammare i tuoi link ma devi “Ottimizzare i tuoi post“, se vuoi sapere come fare clicca qui: Ottimizzare i Post.

 

CONCLUSIONI

Questi sono i metodi che utilizzo per gestire l’attività del mio blog, banali? Scontati? Già Letti? Può essere ma il successo è nelle cose semplici no nei Followers comprati o altre porcate del genere. Se hai domande o vuoi approfondimenti puoi sfruttare i commenti. Il prossimo post su Twitter uscirà il 15 gennaio 2016

Inoltre se vuoi approfondire ti consiglio di leggere questi post:

http://toxnetlab.com/2014/03/06/engagement-fanpage/

https://angelocerrone.wordpress.com/2015/03/13/gestire-una-pagina-facebook-al-meglio/

http://www.mysocialweb.it/2015/12/11/facebook-rivalutato/

http://www.mysocialweb.it/2015/10/20/facebook-blog/

http://www.skande.com/lead-generation-201508.html

http://www.apclick.it/con-10-euro-14-nuovi-clienti/

 

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi).

 

Social Network e Lavoro, quali usare?

Social Network e Lavoro: sono due mondi separati ?

Fonte Foto: http://www.rudybandiera.com

 

Social Network e Lavoro sono due mondi separati? Non è più così e se esiste ancora qualche azienda o professionista che la pensa ancora così questi, aziende e professionisti, sono destinati a scomparire dal mondo del lavoro.

Ignorare i Social Network nel 2015 (quasi 2016) è da folli come chi ignora l’utilizzo del blog aziendale, i Social Network esistono e devono essere utilizzati e utilizzati al meglio. Appurato questo andiamo a vedere quali sono i Social Network che solitamente vengono utilizzati (anche) per lavoro.

 

SOCIAL NETWORK E LAVORO

I Social Network principali utilizzati nel mondo del lavoro sono i seguenti:

 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google+
  • Instagram (new entry)
  • Youtube  (new entry)

 

I primi quattro ormai sono consolidati nel mondo del lavoro, mentre Instagram e Youtube sono delle new entry nel mondo del lavoro ottenendo dei risultati molto buoni. 

 

FACEBOOK

Facebook è IL SOCIAL NETWORK non esserci è da folli equivale, a livello lavorativo, al non esistere. Non ci credi? Allora guarda i numeri che genera il Social di Mr Zuckerberg, se invece vuoi approfondire l’utilizzo allora non perderti il prossimo post (che uscirà il 28 dicembre 2015).

 

TWITTER

Twitter è sempre stato il Social più utilizzato da chi lavora sul web e anche se adesso sta vivendo una “piccola crisi”, a causa della salita di Facebook e da alcune scelte “azzardate” del suo CEO, è ancora il Social preferito dai professionisti. Se vuoi approfondire l’utilizzo allora non perderti il post che uscirà il 30 dicembre 2015.

 

LINKEDIN

LinkedIn è il Social Network dei professionisti, nato come CV dinamico negli anni si è evoluto ed è diventato un vero e proprio Social Network che offre  ottime potenzialità per i professionisti. Se vuoi approfondire l’utilizzo allora non perderti il post che uscirà il 11 gennaio 2016.

 

GOOGLE PLUS

Odiato o Amato, non esistono mezze misure per questo Social Network. I guru lo venerano mentre gli utenti normali lo ignorano e tu da che parti stai?  Se vuoi approfondire l’utilizzo allora non perderti il post che uscirà il 18 gennaio 2016.

 

INSTAGRAM

Instagram e lavoro? Ma questo Social non era utilizzato solo per caricare le foto? Se la pensi così allora (forse) è meglio che leggi il post per approfondire che uscirà il 25 gennaio 2016.

 

YOUTUBE

Il video è il futuro della comunicazione, molti blogger l’hanno già capito e hanno affiancato questo strumento al proprio blog, ed ignorarlo non è possibile. Se vuoi approfondire l’utilizzo allora non perderti il post che uscirà il 1 febbraio 2016.

 

CONCLUSIONI

Se sei interessato a capire come utilizzare i Social Network per il tuo lavoro allora ti consiglio di salvare le date e di lasciare le vostre domande nei commenti sotto i post. Quindi se ti interessa Facebook segnati il 28 dicembre 2015 come post da non perdere.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi).