Rilasciato il blog in ostaggio per 24 mesi

Il blog DaJaz1.com è stato liberato dopo 24 mesi da ostaggio. Alla fine del 2010 ci fu un giro di vite sui siti della pirateria e della contraffazione e una delle vittime fu il blog di musica hip hop DaJaz1.

Il blog fu sequestrato dagli agenti della U.S. Immigration and Customs Enforcement (ICE), reo di aver diffuso materiale in violazine del copyrights. Il blog è rimasto bloccato per più di un anno e i proprietari non hanno mai ricevuto spiegazioni merito a questo sequestro. Alla fine del 2011 il blog è stato restituito ai proprietari, ma senza dara loro delle motivazioni.

Electronic Frontier Foundation (EFF) si è battuta, ed ha ottenuto, per la pubblicazione dei documenti riguardanti questo sequestro. Da questi documenti è venuto fuori che la Recording Industry Association of America (RIAA) segnalò il blog come uno dei più “pericolosi” in ambito di pirateria musicale.

L’altro particolare di rilievo che è venuto fuori da questi documenti è che gli agenti dell’ICE non avevano ottenuto subito delle prove contro il blog DaJaz1, il quale in pratica è stato sequestrato in attesa di prove. I vertici RIAA non sono mai riusciti a dimostrare la colpevolezza dei proprietari del blog, tanto che alla fine il dominio è stato rilasciato per “assenza di prove“. In tanto il blog è stato chiuso per 24 mesi!!!

Se volete approfondire potete andare qui

Ad maiora

No Megaupload, no Data

Ormai è passato quasi un mese dalla chiusura di Megaupload e Megavideo e si iniziano a sentire i primi effetti. Infatti dal momento della chiusura del portale lo scambio dati in tutta internet è calato del 2/3 % (fonte:DeepField Networks ). Il Web user, dopo il primo senso di smarrimento, ha trovato subito nuove strade per condividere e scaricare. Infatti sembra che dopo la chiusura di Megaupload sia aumentato il traffico di altri portali per il P2P (Bit-Torrent, Emule) e sopratutto il traffico si è spostato dagli Stati Uniti all’Europa. Insomma sembra che fermare il Web user non sia così facile e in passato abbiamo avuto già esempi illustri, Winmx e Napster solo per citarne un paio.

Ad maiora