Twitter cambia look

Tempo di cambiamenti per Twitter, infatti come ogni star che dopo anni di gavetta arriva finalmente al successo è arrivato anche il momento di qualche ritocco per apparire più bello.
Andiamo nel dettaglio e vediamo cosa cambierà :

1) Aspetto, colori e grafica
I primi a cambiare saranno proprio loro (aspetto, colori e grafica). La grafica assomiglierà molto a quella dei client usati su IOS e Android, la visione sarà più compatta più informazioni in meno spazio con allegati che saranno in linea con i tweet.

2) Gestione conversazioni (@connetti)
Nella nuova versione verrà migliorata le gestione della conversazione tramite il pannello @connetti , vero punto debole di Twitter fino ad oggi.

3) Scopri cosa succede (#scopri)
L’obiettivo è quello di far rimanere l’utente il più possibile collegato, questo avverà (o almeno cosi pernsano) con l’hashtag #scopri
che permetterà di rimanere aggiornati sui contenuti più chiacchierati sulla rete.

Vista l’esponenziale diffusione che ha avuto in pochi mesi Twitter, Facebook dovrà iniare a preoccuparsi ? Vedremo non si può cantare vittoria troppo presto, perché il WEB è “crudele” oggi ti porta nell’Olimpo degli Dei e domani ti butta nel dimenticatoio per sei obsoleto.

Ad maiora

Facebook, Google e Twitter chiudono… E’ una bufala !!!!

23 gennaio Facebook, Google e Twitter chiudono per 24h per protestare contro la legge sulla censura che verra’ approvata domani. E’ una BUFALA !!!! Infatti fino a ieri non erano arrivati nessun comunicato stampa che annunciava questo blackout, oggi tutti e tre i siti sono online.

Ad maiora

Un anno su Facebook & C.

8 dicembre è tempo di alberi e presepi, ma anche di tirare le somme di un anno che sta finendo. L’anno dei cybernauti, in particolare di chi vive (come me) molto da vicino i Social Network come è andato ?
In questi 12 mesi ci sono stati molti avvenimenti che hanno scatenato gli umori dei cybernauti, qui di seguito riportiamo quelli più importanti:

1) La morte di Osama Bin Laden
2) La morte di Amy Winehouse
3) La morte di Steve Jobs
4) Il terremoto in Giappone
5) Il voto a giugno per i referendum (in Italia)
6) La morte di Muhammar Gheddafi
7) La scomparsa di Marco Simoncelli

Questi avvenimenti hanno fatto cambiare più volte lo Status dei vari Social Network degli utenti, alcune volte erano semplici saluti verso la persona che era venuta a mancata, altre volte erano messaggi di cordolio e infine ci sono stati anche messaggi di protesta.

Twitter? Anche lui è stato protagonista di questo 2011, in particolare durante le rivolte che hanno colpito i paesi del nord africa.

Adesso il prossimo messaggio che voglio vedere su tutti i Social Network è : “AUGURI DI BUON NATALE!!!”

Ad maiora