Flame, il virus creato dalla Casa Bianca

Flame è un super virus informatico? No Flame è un super-spione a Stelle e Strisce. Alcune fonti anonime dicono che il virus informatico (uno dei più potenti creati negli ultimi decenni) sia stato commisionato direttamente dalla Casa Bianca per attaccare i sistemi informatici iraniani.

Sembra la trama di “War Games“, ma questa volta non è un film è pura realtà. Flame non sembra essere l’unico virus richiesto dalla Casa Bianca, infatti qualche settimana prima della scoperta di Flame era uscito Stuxnet.

Flame sembra che faccia parte di una operazione che ha il nome di “Olympic Games“, una sorta di iniziativa di cyber-guerra o come l’hanno chiamata gli americani cyber -walfare, approvata dallo stesso Obama. Il virus è stato creato per carpire informazioni come password, registrazioni audio-visive e testi andando ad infettare computer e server iraniani (dove sembra che Windows vada per la maggiore come sistema operativo).

Alla fine questo virus deve essere scappato di mano visto che si è diffuso quasi in tutto il globo.

Ad maiora

Anonymous contro la Giustizia degli Stati Uniti

I ragazzi di Anonymous hanno rilasciato un file torrent, di circa 2 GB, contente dati appartenti al Bureau of Justice Statistics. In poche parole messaggi interni al dipartimento e il Database “prelevato” dal server DoJ.

Gli hacker di Anonymous ha trasmesso, sul suo canale su youtube, il Monday Mail Mayhem dove raccontano le loro ultime gesta. La dichiarazione dei ragazzi di Anonymous è la seguente: “Rilasciamo questi dati per diffondere informazione. Vogliamo permettere alla gente di essere ascoltata, e soprattutto far comprendere il grado di corruzione dei loro governanti. Rilasciamo questi dati per porre fine alla corruzione, e per liberare davvero tutti quelli che sono oggi oppressi

Qui di seguito il video:

L’unica “cosa strana” del video è che alla fine si vede una persona a volto scoperto e poi con la classica maschera.

Ad maiora