Google Keep, uno strumento indispensabile

Google Keep, uno strumento per aumentare la vostra produttività.

Questa applicazione non può mancare nella vostra borsa degli strumenti di lavoro.


Esistono delle applicazioni che diventano un MUST e che proprio non possono mancare. Questa applicazione aumenterà sicuramente la vostra produttività e semplificherà di molto la gestione del vostro lavoro.


L’applicazione di cui parlo si chiama Google Keep ed è uno dei tanti strumenti che Google ci mette a disposizione. Esiste la versione Desktop e quella Mobile (iOS e Android).


ECCO COME FUNZIONA GOOGLE KEEP


L’unico requisito che bisogna avere per usare Google Keep è quello di avere un account con Google. Se volete accedere da Desktop vi basta entrare con il vostro account Google.


Cliccate in alto a destra, dove c’è l’icona che raccoglie tutte l’applicazioni di Google, e vi si aprirà una piccola schermata. All’interno di questa schermata, scorrendo, troverete Google Keep.


Una volta entrati vi troverete davanti (se è la prima volta che entrate) una schermata vuota con un box in alto con scritto “Scrivi una nota”. Cliccate dentro questo box per scrivere la vostra prima nota.


Oltre alla nota potrete inserire:


  • Un titolo, comodo per ritrovare subito la nota quando ne avete molte
  • Inserire un collaboratore, quindi aggiungere una persona con la quale condividerete la nota
  • Decidere il colore dello sfondo
  • Aggiungere un immagine
  • Archiviare la nota
  • Aggiungere un etichetta, potete usare quelle di default oppure crearle voi
  • Aggiungere un disegno
  • Aggiungere caselle di controllo

Se vi serve un testo che trovate dentro un immagine Google Keep può essere molto utile. Aprite una nota e trascinate la foto dentro la nota. A questo punto in basso a destra troverete tre pallini verticali, cliccate e vi si aprirà un sottomenù. Qui cliccate sulla voce “Recupera testo immagine” e il gioco è fatto.


COME GESTIRE LE NOTE


Più userete questo strumento e più non ne potrete farne a meno, naturalmente più aumentano le note e più la gestione potrebbe diventare confusionaria. Questo può essere evitato se useremo l’etichette e gli sfondi colorati per identificare e raccogliere in modo ordinato le nostre a seconda della tipologia.


Inoltre in alto a sinistra trovate un box di ricerca dove (se avete scritto un titolo) potrete ricercare facilmente le vostre note. Il tutto può essere creato e gestito comodamente dal nostro PC ma, grazie all’applicazione, potremmo accedere, gestire e creare le nostre note anche dal nostro smartphone.


CONCLUSIONI


Uso Google Keep ormai da anni e mi sono sempre trovato molto bene e ormai è uno strumento fisso sul mio pc e smartphone. È molto comodo anche se siete in giro e vi viene in mente una nuova idea per il vostro prossimo post, appuntate tutto su Google Keep (con l’applicazione) e quando tornate a casa ci lavorate.


Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network. Inoltre se vuoi puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook: MrTozzo. Oppure il mio profilo Instagram: mrtozzo81.