TELELAVORO – CERCARE I CLIENTI

Sesta puntata della rubrica per dare una mano a quei pochi fortunati che lavorano da casa. Oggi si parla di come trovare i clienti.

Uno dei problemi più grandi, che tendono a frenare le persone, del Telelavoro è come trovo i clienti ? Ora se sei un dipendente di una azienda che usa il Telelavoro questo articolo non è per te, ci vediamo la prossima settimana, se invece lavori per conto tuo allora potrebbe tornarti utile.

Trovare i clienti non è mai stato facile, specialmente quando ti presenti come freelance, e in questa crisi “eterna” che stiamo vivendo è ancora più difficile. Ora questo post non vuole essere la soluzione alla crisi del lavoro ma spero che possa essere un aiuto per avere la vita meno difficile.

 

BLOG

Se mi chiedi quale potrebbe essere uno strumento per trovare nuovi clienti il primo che mi viene in mente è il Blog, anzi ti dirò di più, secondo me il Blog è anche più potente di Google (e dei suoi servizi annessi). Il blog è il tuo CV online è lo specchio delle tue competenze.

Risolvi i problemi dei tuoi lettori, hai ottime doti comunicative, sai scrivere bene, sai presentarti bene ecco queste sono tutte doti che a un possibile datore di lavoro noterà sicuramente. Certo poi le competenze cambiano da settore a settore però metti che un idraulico ha il suo piccolo blog dove lascia, gratuitamente, consigli per risolvere i piccoli problemi di tutti i giorni, sicuramente se avessi un problema grosso con un lavandino chiamerei sicuramente lui.

 

PRESENZA SOCIAL

E’ inutile, e stupido (passatemi il termine), negare l’importanza (e l’esistenza) dei Social nella vita lavorativa e in particolare in quella telelavorativa. Quelli che dicono… No io Facebook non lo uso, mi fanno salire il veleno come quelli che dicono … La TV? No io non la guardo mai !! Fare il Social Chic non ti porta niente, soprattutto i clienti !!
 

TOOL: ELANCE

Se cerchi una piattaforma dove trovare lavori da freelance interessanti e conosci bene l’inglese, allora ti suggerisco di provare Elance. Questo sito ti permette di lavorare con tutto il mondo comodamente da casa, e avere la certezza di essere pagati. Ti sembra poco? Un vincolo rigido per usare questo servizio è quello di conoscere molto bene l’inglese.

 

PASSAPAROLA

Se mi chiedi il migliore strumento per trovare i clienti io ti rispondo il caro e vecchio (e ultimamente sottovalutato) passaparola online e offline.

 

ESEMPIO PASSAPAROLA OFFLINE

Un tuo amico ti dice che deve fare dei lavori a casa e tu, che l’hai fatti lo scorso anno, gli suggerisci la ditta che ha fatto i lavori a casa tua con la quale ti sei trovato molto bene. La ditta ha appena guadagnato un cliente e ha ipotecato come clienti  gli amici/colleghi/parenti del nuovo cliente  !! 

 

ESEMPIO PASSAPAROLA ONLINE

In questo caso entrano in gioco le recensioni che vengono lasciate online sui siti dei venditori o sui vari blog, secondo me queste sono molto più valide di quelle “ufficiali” rilasciate dagli addetti ai lavori. Si ok e le recensioni false? Ho già parlato di questo, se vuoi puoi andare qui per leggere il post sulle false recensioni.

 

CONCLUSIONI

Questi secondo me sono i modi migliori (ma sicuramente non gli unici) per trovare i clienti, tu cosa ne pensi? Quali strumenti (o tecniche) utilizzate? Lascia il tuo contributo nei commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

TELELAVORO – LAVORARE IN MOBILITA’

Quinta puntata della rubrica per dare una mano a quei pochi fortunati che lavorano da casa. Oggi si parla di Lavorare in Mobilità.

La libertà non ha prezzo e essere liberi di lavorare dove,come e quando vogliamo noi è una chimera che molti cercano per tutta la vita e in pochi riescono a raggiungere. Quei pochi che riescono a raggiungerla, dopo tanto averla desiderata, ne sono spaventati perché la libertà fa paura e i cambiamenti fanno paura.

Le abitudini sono dure a morire e se per anni hai lavorato come dipendente con la giornata scandita da orari precisi, ritrovarsi improvvisamente liberi di organizzare la giornata potrebbe metterci in crisi. Nella seconda puntata abbiamo parlato di alcune regole da seguire per lavorare al meglio, tra queste c’è quella degli orari.

L’errore grosso che si può fare è quello di essere “troppo flessibili” con gli orari, l’ideale sarebbe dividere la giornata in slot, uno slot una attività, con orari di attività ben precisi e pause ponderate. Ora qui riporto l’esempio di una giornata tipo per una persona che scrive sul blog, naturalmente la tabella di marcia può variare in base all’attività che svolgi.

UNO SLOT UNA ATTIVITA’

  • SLOT 1: Sveglia e preparativi (7.00 – 9.00)
  • SLOT 2: Pubblicazione Post (9.00 – 10.00)
  • SLOT 3: Lettura Email con risposta solo a quelle più urgenti (10.00 – 10.30)
  • SLOT 4: Lettura delle News, Social e Blog di settore (10.30 – 11.30)
  • SLOT 5: Social PR, diffusione dei post pubblicati la mattina (11.30 – 12.30)
  • SLOT 6: PAUSA PRANZO (12.30 – 14.00)
  • SLOT 7: Scrittura post per il/i blog (14.00 – 18.00)
  • SLOT 8: Check finale e chiusura giornata (18.00 – 18.15/18.30)

Se pensavi di lavorare un paio di ore hai sbagliato tutto, è vero che sei libero, è vero che il lavoro te lo organizzi tuo ma devi comunque lavorare. Questo infatti è un errore che fanno molte persone che pensano, visto che lavorano da casa, di poter lavorare solo 2/3 ore al giorno e poi il resto è cazzeggio… SBAGLIATO !!!

Naturalmente questa divisione in SLOT può subire modifiche se magari durante una giornata avete del tempo da dedicare alla formazione (sia come docente o come studente) o se sei impegnato in una consulenza dal cliente. Molto cambia anche in base alla attività che avete online, l’importante è avere una organizzazione alla base di tutto.

Quindi sostanzialmente è la mentalità che devi cambiare, devi passare da una mentalità a cartellino (tipica di chi lavora in ufficio) a una mentalità ad obiettivi. Questo vale sempre, specialmente se è la tua azienda (dove prima lavoravi come dipendente normale) a mandarti a fare il telelavoro. Bisogna dire che questo tipo di mentalità è acquisita facilmente dal lavoratore, più difficilmente dal datore.

CONCLUSIONI

Hai qualche dubbio? O vuoi qualche chiarimento in merito? Bene allora sfrutta lo spazio dei commenti sotto questo articolo per lasciare la tua domanda o contributo.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

TELELAVORO – MIGLIORI TARIFFE MOBILE

Quarta puntata della rubrica per dare una mano a quei pochi fortunati che lavorano da casa. Oggi si parla di come scegliere le migliori tariffe Mobile

Siamo arrivati alla quarta puntata della rubrica Telelavoro nella scorsa puntata abbiamo parlato delle migliori Tariffe ADSL, oggi invece andiamo a vedere le migliori tariffe per Mobile. Fondamentalmente ne ho trovate tre e la mia scelta è caduta su tre operatori “non convenzionali”.

FASTWEB MOBILE

Fastweb si è lanciato da qualche tempo sul Mobile e fornisce un servizio, da un punto di vista tecnico ed economico, interessante. La nuova tariffa si chiama Mobile Fuel e a 10€ al mese ti offre 300 minuti di telefonate, 300 sms e 5 GB di traffico.

TISCALI MOBILE

La seconda offerta che andiamo a vedere è quella di Tiscali, anche partita prima con la telefonia fissa, che riserva sempre offerte interessanti. Quella che andiamo a vedere si chiama SUPER 2 GIGA, l’offerta propone a 10€ al mese (invece che 15€) 500 minuti di telefonate, 500 sms e 2 GB di traffico.

POSTE MOBILE

Questa offerta di Poste Mobile riguarda esclusivamente la connessione internet, infatti con il piano Mobile 3Giga che con 9,90€ al mese (invece che 16€) ti offre 3 giga al mese di internet.

CONCLUSIONI

Anche in questo articolo, come nel precedente, la scelta è avvenuta in maniera spontanea ho solamente scelto le tre offerte che ritengo le migliori. Ok, a questo punto la tariffa internet per casa c’è, la tariffa per il Mobile anche quindi adesso possiamo iniziare a lavorare…anzi a telelavorare.

Se avete suggerimenti o integrazioni su tariffe migliori usate i commenti per lasciare il vostro parere, che potrà tornare utile anche ad altri.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).