Cookie Law: i blogger sono salvi mentre WordPress.com no (ULTIMI AGGIORNAMENTI)

Aggiornamenti importanti sulla Cookie Law per chi usa Wordpress.com

Pile of chocolate chip cookies isolated on white background

Oggi un post speciale (di solito di sabato non pubblico) perché mi sembra giusto dare un aggiornamento importante su una questione che ha fatto perdere il sonno a molte persone. Parliamo ancora di Cookie Law !! Ieri mi è stato segnalato un aggiornamento del garante da parte di questa blogger. L’aggiornamento è del 5 giugno 2015 quindi è fresco fresco  e il punto che ci interessa a noi che usiamo WordPress.com è il numero 3.

“Uso di piattaforme che installano cookie

In alcune richieste è stato evidenziato il fatto che è difficile apportare le modifiche necessarie a dare attuazione alla normativa in materia di cookie alle piattaforme da molti utilizzate per la realizzazione di siti web e contenenti già al loro interno strumenti, talora pre-configurati, per la gestione dei cookie o dei widgets.

Al riguardo, la consapevolezza dei vincoli tecnologici esistenti ha portato il Garante a indicare il termine di dodici mesi per attuare le indicazioni contenute nel provvedimento dell’8 maggio 2014 onde consentire una compiuta attuazione degli obblighi normativi. Si ritiene che tale obiettivo, in considerazione della vasta platea di utilizzatori e sviluppatori di piattaforme (molte delle quali open source), possa essere raggiunto mediante l’applicazione di strumenti di c.d. privacy-by-design realizzati sulla piattaforme medesime e messi a disposizione degli utilizzatori e gestori di siti.

Tali interventi dovranno essere volti a permettere il più ampio margine possibile di azione da parte degli utilizzatori sull’installazione dei cookie, consentendo loro di inibire l’installazione di quelli a loro non necessari, e in ogni caso dovranno prevedere opzioni di default che subordinino l’installazione dei cookie non tecnici alla manifestazione del consenso preventivo nelle forme semplificate previste dal Provvedimento.”

In poche parole viene detto quello che già tutti i blogger avevano detto in merito a questo problema, se WordPress non mi fornisce gli strumenti per mettermi in regola la colpa non può ricadere sul blogger ma deve ricadere sulla piattaforma.

Quindi è inutile che lo staff di WordPress continui a rispondere sempre con il solito Copia e Incolla !! Detto questo la questione, almeno per me, è chiusa quello che doveva essere fatto è stato fatto e quindi si può tornare alla programmazione normale.

L’aggiornamento completo la trovate qui.

Buon Blogging a tutti !!

Autore: Mr Tozzo

Ciao sono ANDREA TOXIRI (aka Mr Tozzo), Street e Portrait Photographer. La fotografia è una passione che coltivo da tempo e che in questi ultimi anni è diventata sempre più dominante. I generi di fotografia che preferisco sono: Street Photography, Portrait, Sport e Foto Reportage, naturalmente alla pratica affianco sempre lo studio per tenermi sempre aggiornato e migliorare il mio stile.

27 pensieri riguardo “Cookie Law: i blogger sono salvi mentre WordPress.com no (ULTIMI AGGIORNAMENTI)”

  1. Bentornato Andre!
    Grazie per la dritta. Dunque la risolvi così? Text widget con link e buona notte al secchio.
    Copierò il tuo sistema (ps. dovessi aver problemi… ti chiamerò, sappilo).
    Buon Weekend 😀
    Simone

    Piace a 1 persona

  2. Purtroppo questo chiarimento non chiarisce fino in fondo. Accertato che WP è fuorilegge, siamo sicuri che chi usa uno strumento fuorilegge sia considerato innocente? In fondo al Garante costava poco scrivere che i blogger, se non messi in condizione, non sono da ritenersi responsabili del mancato adeguamento. Però non lo ha scritto. Come a dire: se insisti ad usare uno strumento inadeguato prima o poi ti becco.

    "Mi piace"

      1. L’informativa con widget è un pannicello caldo, anche perché fa riferimento ad una Privacy Policy non scritta in italiano (come invece pretende la norma). Io ho capito solo che wp avrebbe dovuto mettere a disposizione gli strumenti per una gestione secondo normativa, ma che non lo ha fatto.

        Piace a 1 persona

  3. Una Blogger che ha scritto a wp.com, mi ha detto che loro avrebbero già pronto il banner che risolverebbe tutti i problemi, solo che pare lo mettano a disposizione soltanto a chi compra il dominio e il sito commerciale a 299$ annui. Su questa vicenda wp.com. sta facendo una pessima figura….

    "Mi piace"

      1. In fondo il famoso banner non sono altro che 3 banali righe di codice che Wp deve comunque implementare per i siti commerciali da 299$. Allora perche’ non regalarlo ai blogger amatoriali facendo bella figura con poco, come ha fatto Google su blogspot?
        Più che un errore tecnico o legale mi sembra un errore di marketing colossale…

        …io il furgone l’ho già fatto.

        Piace a 1 persona

  4. E’ tutta la mattina che cerco un modo per mettere questa cacchio di cookie law sul mio blog (wp.com) e poi, come per magia, ho trovato il tuo articolo. Credo proprio che copierò il tuo sistema anche io, perché mi sono rotta di cercare di risolvere un problema che non ci permettono di risolvere….come dovrebbero!
    ARGH, basta. Non ci penso più per oggi XD

    Piace a 1 persona

  5. Ciao,
    scusami se torno su questa discussione ma vorrei un tuo consiglio. Mi sembra di capire che WordPress.com non abbia intenzione di mettersi in regola con la cookie law o almeno non subito (si parla forse di Settembre). Il fugone verso Blogspot.com che ho fatto io è in regola con la cookie law ma purtroppo, dato che la piattaforma è totalmente diversa, ti costringe ad abituarti ad un nuovo ambiente dove non sono presenti tutti i servizi di WP e ci vuole un certo spirito d’adattamento… (l’unica cosa andata bene è l’import del testo dei post e dei commenti).
    Ho scoperto (solo ieri …ahime) che invece potrebbe essere interessante la migrazione verso Altervista che ha implementato la cookie law grazie ad una collaborazione con Iubenda e che (almeno a detta loro) permette l’import automatico da WP.com e la gestione del nuovo blog importato con la stessa interfaccia e gli stessi servizi di WordPress.com.
    Hai mica esperienza di questo servizio e/o conosci qualcuno che sia migrato da WP.com a Altervista per sapere se il servizio funziona davvero?
    Grazie
    Marco

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.