Gasparri mi ha bloccato..ora sono nella Hall of Fame di Twitter

Gasparri mi ha bloccato su Twitter e io sono entrato nella Hall of Fame, ma la politica ha perso un’occasione.

twitter_2176659b

 

Mi dispiace dirlo ma i politici non hanno ancora capito il potenziale di Twitter la maggior parte di loro lo utilizza per insultare, esaltare le loro gesta oppure fare copia incolla dei loro programmi elettorali. Nessuna interazione con i propri followers e niente informazioni utili per i cittadini, praticamente Twitter è solo un megafono per le loro promesse.

Negli Stati Uniti invece viene utilizzato per fare la propria campagna elettorale (in maniera intelligente) e riescono anche a vincere. Barack Obama ha portato avanti la sua campagna elettorale anche su Twitter, naturalmente supportato da un team di specialisti, e proprio grazie a questo strumento è riuscito a raggiungere quelle persone che normalmente non avrebbe raggiunto, ha raggiunto i giovani e ha risposto anche agli attacchi dei suoi avversari. Barak Obama ha vinto !!

 

POLITICI ITALIANI E TWITTER

La stessa cosa non possiamo dire dei nostri politici e attenzione questa non è retorica, non voglio dire che i nostri politici sono cattivi, non voglio dire che in Italia siamo sempre indietro ma voglio solamente dire una cosa: i politici italiani non sanno utilizzare Twitter.

Questo è un post diverso dai precedenti qui andiamo a vedere una storia vera, ma attenzione come lui anche altri politici non hanno ancora capito la potenza di Twitter, perché parlo di lui? Perché recentemente ho avuto una interazione diretta. Alzi la mano chi almeno una volta non è stato insultato, o bloccato, da Maurizio Gasparri su Twitter ?

Il 28 ottobre 2015 è successo anche a me e finalmente sono entrato nella Hall of Fame di Twitter, ormai essere bloccato da Gasparri su Twitter è diventato un vanto tanto che esiste un hashtag #Gasparrimihabloccato.

Andiamo con ordine, vediamo cosa è successo e come si ottiene questo “onore” che ti porterà alla gloria su Twitter.

 

GASPARRI HA VISTO I SORCI VERDI

Tutto è iniziato grazie al programma su Rai 2 Sorci Verdi condotto da J-AX che nella puntata del 27 ottobre ha ospitato l’amico/socio Fedez e forse questo è stato troppo per il povero Gasparri. La sua reazione arriva subito e si esprime tramite uno dei suoi memorabili tweet.

 

 

Il tweet è nello standard dei tweet di Gasparri, ma quello che noto è che l’account citato non è quello di J-Ax e quindi faccio notare la cosa al buon Gasparri.

 

GASPY1

 

Appena ho letto la risposta, devo dire la verità, ci sono rimasto male perché non riconoscevo più il solito Gasparri (quello che ha fatto sognare il popolo del web con le sue perle di saggezza su Twitter). Quello che ho pensato è che non era più lo stesso, mi aspettavo almeno un “Non rompere il cazzo”.

Allora ci provo ancora, rispondo e finalmente mi arriva una risposta che mi tranquillizza, Gasparri è tornato….. è ancora lui !!

 

GASPY2

 

Gasparri c’è !! Gasparri c’è !! Gasparri c’è !! Gasparri c’è !! Questa risposta mi ha tranquillizzato e quindi ci provo ancora, ma qui arriva l’epilogo della nostra storia.

 

 

Volevo rispondere ancora ma mi assale un dubbio, confermato dopo un breve controllo… e si Gasparri  mi ha bloccato.

 

GASPY3

 

E no non si fa così, non si blocca solo perché uno non la pensa come te. Gasparri io ci spero ancora..ripensaci !!!

 

CONCLUSIONI

Questo “post romanzato” è per dire che Twitter è una grande piattaforma Social (forse anche meglio di Facebook), però bisogna saperlo usare specialmente se sei un “VIP”.  Ormai provocare (e farsi bloccare) da Gasparri è quasi uno sport, però non è questo il metodo giusto per utilizzare questa piattaforma.

Lo schemino ormai è sempre lo stesso: prendi un tweet , rispondi dicendo il contrario di quello che dice Gasparri e poi vieni bloccato. Ormai la politica ha “invaso” Twitter (sulla falsa riga della politica americana) ma l’utilizzo ancora non è chiaro nella mente dei nostri politici.

Nel prossimo post parleremo di come potrebbe essere l’utilizzo più consono di Twitter da parte di un politico e quali “trucchi” o strumenti utilizzare per sfruttarlo al meglio, ricordiamoci che Obama ha utilizzato Twitter per la sua campagna elettorale.

Se hai domande o dubbi lasciali pure nei commenti sotto questo post e risponderò o integrerò le risposte nel prossimo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).