Ottimizziamo al meglio i tweet su #Twitter

Vediamo come creare il tweet perfetto (o quasi)

twitter_2176659b

 

Nelle precedenti settimane abbiamo parlato di Twitter e Lavoro e di come usare le liste su Twitter, oggi invece andiamo a vedere come ottimizzare al meglio i tweet prima di pubblicarli su Twitter. Infatti, molte volte, i nostri tweet non ricevono i l’attenzione che meriterebbero e il problema non è sempre il contenuto ma come viene esposto.

 

TESTO

Assodato che il contenuto è “valido” andiamo a vedere come possiamo impostare il nostro tweet per renderlo più appetibile ai nostri followers. Ancora abbiamo a disposizione 140 caratteri per scrivere il nostro contenuto (e questa è la più grande difficoltà che hanno molti utenti) quindi dobbiamo essere sintetici e diretti, senza troppi giri di parole dobbiamo incuriosire il lettore e convincerlo a cliccare (creare la nostra Call To Action – CTA).

Secondo me in questo caso non esistono regole precise o “formule magiche” ma ognuno dovrà trovare il suo stile facendo prove su prove e come si dice: sbagliando si impara.

 

LINK

Dopo aver inserito il testo dobbiamo inserire anche il link che vogliamo far cliccare, molte però i link da inserire hanno url molto lunghi brutti da vedere. In questo caso possono tornare utili alcuni web tool come ad esempio Google Shortener oppure Tiny Url. 

Entrambi i servizi hanno il compito di prendere il vostro “lungo” url e trasformalo in un “piccolo” (e volendo personalizzabile) url molto più bello da presentare. Questa però non è l’unica funzione di questi due servizi, infatti hai anche la possibilità di monitorare i tuoi link.

 

HASHTAG

Qui il discorso diventa più “complicato” perché, ancora, non si è capito come si utilizzano questi cavolo di HASHTAG. Se non sai di cosa si parla ecco la definizione presa da Wikipedia:

 

“Un hashtag (#) è un tipo di etichetta o tag per metadati utilizzato su alcuni servizi di rete e social network come aggregatore tematico, la sua funzione è di rendere più facile per gli utenti trovare messaggi su un tema o contenuto specifico. Un utente può creare o utilizzare un hashtag posizionando il carattere hash (cancelletto #) davanti ad una parola o una frase (senza spazi) del testo principale di un messaggio; successivamente la ricerca di quel hashtag restituirà tutti i messaggi che sono stati etichettati con esso.”

 

L’utilizzo deve essere fatto con moderazione e con LA CAPOCCIA !! Non è che se inserite 40 hashtag avete più possibilità di essere letti, in questo caso vale il detto meglio pochi ma buoni. Ad esempio se devo pubblicare un tweet con link che riguarda il mondo dei blog sicuramente utilizzerei questi due hashtag: #blog e #blogstrategy. 

 

FOTO

Il tocco finale lo potete dare allegando al vostro tweet una foto attinente e possibilmente con una buona definizione. Come? Non sai dove trovare le foto? Allora clicca qui !!

 

CONCLUSIONI

Provate a seguire quello detto in questo post e fate le vostre prove, vedrete che alla fine troverete il vostro tweet perfetto (o quasi) che riuscirà a migliorare il vostro engagement.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi).

 

Come (e perché) usare le liste di #Twitter

Mettiamo ordine su Twitter: usiamo le Liste !!

twitter_2176659b

 

Twitter è una grande fonte di notizie e molte volte, se seguiamo molti argomenti, riuscire a stare dietro a tutto e non perdere niente è davvero difficile. Ti puoi semplificare la vita se utilizzi le liste di Twitter, che sono diverse da quelle di Facebook.

 

PERCHE’ CREARE LE LISTE SU TWITTER?

Prima di vedere il come andiamo a vedere il perché dovresti creare le liste su Twitter ! Il motivo è fondamentalmente uno solo: metter ordine nella nostra timeline. Ad esempio io potrei essere interessato a leggere tutti i tweet che riguardano wordpress, social media e tecnologia.

Quindi, creando queste tre liste, io riuscirò a vedere velocemente tutti i tweet che vengono pubblicati per ogni singolo argomento “scremando” tutti quelli che non hanno niente a che fare con questi tre argomenti.

 

COME CREARE LE LISTE SU TWITTER

Creare una lista è molto semplice, una volta entrati nel nostro account i passi da seguire sono i seguenti

 

  • Andare su ALTRO
  • Cliccare su LISTE 
  • Cliccare su CREA UNA NUOVA LISTA

 

A questo punto dovete assegnare un nome alla lista (inutile dire che vi conviene mettere un nome attinente con l’argomento) e se volete una breve descrizione della lista. A questo punto dovete solo decidere se rendere la lista Pubblica oppure privata, nel primo caso sarà visibile a tutti mentre nel secondo caso sarà visibile solo a voi. Salvate la lista e avete finito !!

Adesso che abbiamo creato la nostra lista dobbiamo popolarla con gli utenti che trattano quel determinato argomento, farlo è molto semplice. Una volta individuato l’account che vogliamo inserire nella lista dobbiamo cliccare sull’icona ad ingranaggio vicino al nome e poi clicchiamo sulla voce Aggiungi o rimuovi dalle liste.

 

CONCLUSIONI

Se segui molte persone su Twitter le Liste diventano fondamentali per salvare la tua timeline e la tua “sanità mentale”. Ricordiamoci anche che l’utilizzo di questi strumenti ha un solo obiettivo: migliorare l’esperienza d’utilizzo. E allora usiamoli !! Se hai domande puoi sfruttare i commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi).

 

[Social Network e Lavoro]: Utilizziamo Twitter

Social Network e Lavoro: Vediamo come utilizzare Twitter

social-network

 

Scrivere di Twitter in questo momento non è facile viste le continue modifiche che il Social sta subendo, ma ci provo partendo dalla situazione attuale e senza pensare ai possibili futuri cambiamenti. Twitter nasce nel 2006 (2 anni dopo Facebook) e fin dal giorno zero è sempre stato un Social Network per pochi.

I motivi, a mio avviso, principalmente sono due:

 

  • La logica di utilizzo è più “ostica”, ma non impossibile
  • Facebook, vuoi per la sua facilità di utilizzo, ha avuto sempre più spazio

 

Adesso le cose sono cambiate e su questa piattaforma puoi trovare ogni tipo di utente che porta avanti la propria attività Social, con più o meno successo. Gli utenti che puoi trovare adesso sono:

 

  • Il giornalista
  • Il VIP
  • Il Social Media qualche cosa, super esperto di web marketing
  • Il Nerd
  • Il comico
  • Il complottista
  • Il Politico
  • L’esperto di qualche cosa

 

Tutti questi attori hanno una sola cosa in comune: Non ti perdoneranno nessun tipo di errore !! Quindi cerchiamo di non farli !! Anche Twitter, come Facebook, è un ottimo strumento per lavorare (qualcuno lo preferisce anche a Facebook). In questo post andiamo a vedere come utilizzarlo al meglio per il nostro lavoro.

 

PROFILO TWITTER

Ok, hai creato il tuo profilo Twitter e adesso che facciamo ? Semplice, andiamo a personalizzarlo. Infatti un profilo Twitter non può arrivare al successo così senza fare niente, ma bisogna renderlo il più “umano” possibile e alimentarlo continuamente.

 

IMMAGINI PROFILO E COPERTINA

Il primo passo è quello di inserire una foto per il profilo e una per la copertina, per quanto riguarda la foto profilo dipende molto da chi sei: persona o azienda? Nel caso tu sia una persona (blogger, freelance, giornalista, musicista etc..) può andare bene anche una tua foto, però attenzione non tutte vanno bene. Evitate le seguenti foto:

 

    ⊗ Le tue foto private (al mare, sbronzo, mascherato etc…)

    ⊗ Foto con Moglie, Fidanzate, Amanti e affini

    ⊗ Foto del tuo animale domestico

 

Se invece sei una azienda il tuo logo andrà più che bene. Invece per quanto riguarda l’immagine di copertina io metterei una bella foto che vi rappresenti. Naturalmente qualsiasi foto voi volete scegliere deve essere di una buona (meglio se alta) qualità.

 

DESCRIZIONE

In questa sezione dovete descrivere la vostra attività senza risultare troppo didascalici o presuntuosi, ad esempio eviterei i titoloni (sono CEO, sono Founder etc.. ) ma cerca di parlare della tua attività o di te. Nella descrizione puoi utilizzare gli hashtag ma limitatevi ad usarne uno o al massimo due. Se volete vedere la mia descrizione vi basta cliccare qui.

 

POSIZIONE E SITO WEB

Ok per quanto riguarda la personalizzazione del vostro profilo siamo quasi alla fine, ora manca solo di inserire la vostra posizione (quindi inserite la vostra città) utile per far capire ai tuoi followers (e potenziali clienti) dove ti trovi.

L’url del vostro sito/blog è una delle cose che proprio non può mancare perché sarebbe come dare un biglietto da visita bianco.

 

COSA FARE E NON FARE SU TWITTER

Come abbiamo già detto per Facebook anche per Twitter ognuno è libero di pubblicare quello che vuole, ma non significa che il vostro profilo avrà il successo che vi aspettate. Anche su questo Social ci sono delle regole non scritte da seguire.

 

COSA FARE SU TWITTER

     √ Utilizzo intelligente degli hashtag

     √ Sfruttare le tendenze per vedere se c’è qualche argomento “caldo” interessante, ne potrebbe                 nascere qualcosa d’interessante

     √ Interagisci sempre con tutti e anche su argomenti che non sono strettamente legati al tuo                     “mondo”

     √ Non postare a caso ma cerca di creare, con piccoli accorgimenti, dei post perfetti (testo,                       immagine, short url e hashtag)  * a breve un post su come fare

     √ Sfruttare le Liste  ** a breve un post su come utilizzarle

 

 

COSA NON FARE SU TWITTER

      ⊗ Il buongiorno ogni mattina va bene, ma non taggare 20 persone ogni volta nel tweet perché                l’unica cosa che otterrai sono le maledizioni. Infatti se mi tagghi in un tweet con 20 persone ogni          volta che qualcuno rispondo riceverò una notifica, molto fastidioso

     ⊗ NON COMPRARE FOLLOWERS !!  Se ancora non l’hai capito non ti servirà a niente, solo a buttare          soldi

      SPAM, SPAM e ancora SPAM. Sul web non esiste solo il tuo blog/servizio/azienda, quindi se trovi            qualcosa di interessante condividilo con i tuoi followers 

     ⊗ Utilizzo stupido degli hashtag (ad esempio su un tweet di 7 parole utilizzare 5 hashtag) 

     ⊗ Non personalizzare il tuo profilo

 

Per adesso mi vengono in mente questi punti, se tu ne hai altri sfrutta tranquillamente i commenti sotto questo post.

Twitter può essere uno strumento molto potente per la tua attività, rilanciare i tuoi post o pubblicizzare i tuoi corsi perché riesci a raggiungere molte persone anche di più rispetto a Facebook. Infatti sul Social di Zuckerberg i tuoi post sono visibili solo ai tuoi contatti, mentre su Twitter (se usi bene gli hashtag) puoi raggiungere anche persone che non sono tuoi followers.

Quindi capisci bene che il punto uno del paragrafo COSA FARE SU TWITTER è fondamentale per sfruttare al meglio questo Social.

CONCLUSIONI

Questi sono i metodi che utilizzo per gestire il mio account Twitter, io sono iscritto dal 2010 ma inizialmente l’ho snobbato come Social. Da 1 anno ho iniziato ad utilizzarlo seriamente e ho avuto dei feedback positivi (specialmente per il mio blog). Se hai domande o vuoi approfondimenti puoi sfruttare i commenti. Il prossimo post su LinkedIn uscirà il 22 gennaio 2016. 

Inoltre se vuoi approfondire ti consiglio di leggere questi post:

http://bennaker.com/sondaggi-twitter-polls-come-sfruttarli-perche/

http://www.rudybandiera.com/twitter-abbandona-140-caratteri-0108.html

http://toxnetlab.com/2015/08/31/grade-your-social/

http://www.skande.com/twitter-analytics-app-201503.html

 

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi).