[Mossa 5]: Ottenere un profilo LinkedIn vincente in 5 mosse

Crea un profilo LinkedIn vincente in 5 mosse. Ecco la MOSSA 5 !!

linkedin_pen

Siamo arrivati alla fine e siamo quindi anche pronti  per fare scacco matto con il nostro profilo LinkedIn. Questa è la MOSSA 5, se ti sei perso le tre mosse precedenti potete leggerli qui (ma poi tornate a leggere la MOSSA 5):

  1. MOSSA 1
  2. MOSSA 2
  3. MOSSA 3
  4. MOSSA 4

 

“USA LINKEDIN COME SE FOSSE LINKEDIN E NON COME SE FOSSE FACEBOOK”

 

5. SCACCO MATTO

Arrivati a questo punto il lavoro più grosso è stato fatto, adesso dobbiamo pensare solamente a fare “scacco matto” e portare al successo il nostro profilo, prima di arrivare alla mossa finale bisogna compilare (dove possibile) dei campi che possono sembrare meno importanti rispetto a quelli trattati fino a questo momento, ma che sono comunque importanti per completare il nostro profilo.

 

COMPETENZE E CONFERME

In questa sezione avete la possibilità di inserire le vostre competenze (tecniche e non) che avete voglia di far risaltare nel vostro profilo. La cosa interessante di questa sezione è che le competenze, oltre a essere segnalate da te, possono essere confermate dai propri collegamenti (colleghi o persone con le quali hai lavorato).

mossa5 competenze

 

CERTIFICAZIONI

In questa sezione potete (o forse è meglio scrivere dovete) inserire tutte le certificazioni che avete preso fino ad oggi, inserite solamene le certificazioni (quelli che rilasciano un attestato che certifica le competenze acquisite) lasciate perdere attestati di partecipazione anche perché alla fine non contano più di tanto.

 

CORSI

Questa sezione può essere compilata sia se il corso l’avete sostenuto come studente, sia se il corso l’avete tenuto voi. In entrambi i casi sono informazioni utili che possono dare un plus al vostro profilo.

 

RICONOSCIMENTI E PUBBLICAZIONI

Questi sono le ultime due sezioni che possono tornare utili da compilare. La prima se durante la vostra carriera (universitaria o lavorativa) avete ricevuto dei premi importanti (e attinenti con il vostro profilo) è giusto che siano pubblicati, avere dei riconoscimenti importanti aumenta notevolmente il successo di una valutazione del nostro profilo.

Invece la sezione Pubblicazioni può essere compilata se avete pubblicato dei libri (cartacei ed ebook) oppure se avete scritto degli articoli scientifici importanti o se scrivete online per dei portali di settore.

 

CONCLUSIONI

Siamo arrivati alla fine adesso il nostro profilo è completo e pronto per fare SCACCO MATTO, ricordatevi sempre di tenerlo aggiornato (nuovi lavori, esperienze terminate, studi, certificazioni) per dare sempre l’idea di essere presenti sul pezzo. Ora non vi resta che farvi conoscere su LinkedIn, per farlo partecipate alle discussioni nei gruppi e se avete un sito utilizzate il badge LinkedIn per farvi trovare.

Spero che questa mini-guida sia stata utile, specialmente per chi è alle prime armi, se avete domande come al solito vi invito ad utilizzare i commenti sotto questo articolo. Invece se volete vedere il mio profilo cliccate qui.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

[Mossa 4]: Ottenere un profilo LinkedIn vincente in 5 mosse

Crea un profilo LinkedIn vincente in 5 mosse. Ecco la MOSSA 4 !!

linkedin_pen

Nel mezzo del cammin….. e già siamo arrivati a metà strada per fare scacco matto con il nostro profilo LinkedIn. Siamo arrivati alla MOSSA 4, se ti sei perso le tre mosse precedenti potete leggerli qui (ma poi tornate a leggere la MOSSA 4):

 

  1. MOSSA 1
  2. MOSSA 2
  3. MOSSA 3

 

“USA LINKEDIN COME SE FOSSE LINKEDIN E NON COME SE FOSSE FACEBOOK”

 

4. FORMAZIONE

Questa sezione deve essere trattata in base alla vostra Seniority infatti se avete qualche anno di esperienza lavorativa questa sezione (che comunque va compilata lo stesso) perde un po importanza rispetto alla sezione Esperienza. Naturalmente se siete un neolaureato senza esperienza lavorativa questa sezione diventa fondamentale.

Anche in questa sezione, come quella tratta nella MOSSA 3, dovrete essere il più dettagliati possibili ma mi raccomando non dovete partire dalle elementari. Io sono partito dalla maturità scientifica, anche perché quando ho compilato per la prima volta il profilo LinkedIn ero ancora all’università, ma si può partire tranquillamente anche dalla Laurea.

Inserite solamente attestati certificati e inerenti con il vostro profilo professionale, se volete fare il Social Media Manager non serve mettere il certificato che hai preso per fare il bagnino l’estate durante il liceo, non inserite attestati di partecipazione anche perché non sono presi in considerazione. Quelli che di solito sono guardati sono i seguenti attestati:

 

  • Diploma maturità
  • Laurea
  • Master
  • Certificati di lingua
  • Certificati professionali

 

Quando inserite un certificato compilate tutti i seguenti campi:

 

  • Ente
  • Periodo
  • Tipologia
  • Votazione
  • Descrizione: in questo settore dovete essere il più dettagliati possibile per capire cosa avete fatto durante la formazione, specialmente se sei un neolaureato senza esperienza lavorativa

 

CONCLUSIONI

Ok siamo arrivati quasi alla fine del percorso, ora se vuoi continuare e fare Scacco Matto allora salva la data della quinta e ultima mossa che arriverà la prossima settimana: 24 marzo 2015. Intanto se hai domande su questa seconda mossa sfrutta pure i commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

[Mossa 3]: Ottenere un profilo LinkedIn vincente in 5 mosse

Crea un profilo LinkedIn vincente in 5 mosse. Ecco la MOSSA 3 !!

linkedin_pen

Siamo alla MOSSA 3 per portare al successo il tuo profilo LinkedIn, ti sei perso la MOSSA 2 ? Allora vai qui per leggerla e poi mi raccomando torna alla MOSSA 3, io ti aspetto. Ok hai letto tutto? Bene, se hai domande lasciale nei commenti altrimenti seguimi in questo post per leggere la MOSSA 3.

 

“USA LINKEDIN COME SE FOSSE LINKEDIN E NON COME SE FOSSE FACEBOOK”

 

3. ESPERIENZA

Se sono arrivati a questo punto vuole dire che hai applicato bene le prime due mosse ma soprattutto che il tuo profilo è interessante, quindi mi raccomando non è questo momento di fare errori. Ora dobbiamo andare a riempire il campo che viene indicato come “Esperienza“.

Questa volta non dobbiamo essere sintetici anzi dobbiamo essere il più completi possibili e non dobbiamo dimenticare niente di quello che abbiamo fatto. Inserite tutte le vostre esperienze più significative per il vostro profilo lavorativo (se puntate ad essere un ingegnere nucleare è inutile che scrivete che a 18 anni avete fatto il bagnino per 1 mese a Riccione).

La compilazione di questa sezione è molto semplice, dovete compilare i seguenti campi:

 

  • Nome Azienda
  • Ruolo Professionale
  • Periodo di Lavoro (per favore inserite tutti i campi gg/mm/aaaa e non solo l’anno)
  • Descrizione del lavoro: ecco questo è il momento in cui dovete scrivere il più possibile, inserite le attività che avete svolto, gli skill acquisiti, i clienti con cui avete lavorato)

 

Sempre nel campo Descrizione inserite, se avete la possibilità, delle presentazioni per un progetto al quale avete partecipato. foto, siti web etc.. Insomma più cose inserite e meglio è. Per la precisione potete inserire: Documenti, Foto, Link, Video e Presentazioni.

 

 TRICKS: “Se avete chiuso un’esperienza lavorativa, chiudetela anche su LinkedIn. Molte volte mi capita di vedere profili con 10 attività lavorative aperte e poi scopri che 9 sono chiuse, curate nei particolari il vostro profilo per non dare l’idea di essere approssimativi.”

 

CONCLUSIONI

Ok siamo arrivati a metà del percorso, ora se vuoi continuare e fare Scacco Matto allora salva la data della quarta mossa che arriverà la prossima settimana: 17 marzo 2015. Intanto se hai domande su questa seconda mossa sfrutta pure i commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).