Le applicazioni che non possono mancare ad un fotografo: Adobe Spark Post

Adobe Spark Post è l’applicazione per creare post ad hoc per i Social.

Oggi andiamo a vedere un’applicazione molto utile per gli appassionati di foto, ma anche per chi lavora con i Social.

L’applicazione che andiamo a vedere è sempre della famiglia Adobe e si chiama Adobe Spark Post, questa applicazione ti permetterà di creare sempre il post giusto (da un punto di vista grafico) per ogni Social.

Prima di cominciare a parlare di questa applicazione vi riporto qui l’elenco delle applicazioni che abbiamo visto e di quelle che vedremo nelle prossime settimane.

 

  • PS Express  √
  • Polarr √
  • Color Pop √
  • Releases √
  • Esposimetro √
  • Lightroom √
  • Spark Post

 

Se conoscete altre applicazioni mi raccomando lasciate i nomi nei commenti sotto questo post.

 

ADOBE SPARK POST

Adobe Spark Post non è un’applicazione prettamente per fotografici, ma l’ho voluta citare lo stesso perché la trovo molto interessante per chi lavora con i Social e perché ormai anche i fotografi professionisti (e non) devono curare la loro presenza sui vari Social.

Questa applicazione vi permetterà di creare dei post ad hoc per ogni Social Network sfruttando le vostre foto oppure partendo da alcuni template già pronti. Inoltre, altra funzione interessante, vi permetterà di creare immagini di copertina per i vostri profili social.

Ad esempio se usate molto Instagram questa applicazione è molto comoda per creare le foto del formato giusto per le Instagram Stories. Tu ci sei su Instagram ? Se vuoi a me mi trovi qui: MrTozzo81.

Una volta aperta l’applicazione vi troverete davanti ai template già pronti e divisi per categoria (lifestyle, business, food etc..) che potrete modificare e personalizzare come meglio credete. Oppure potete partire da una vostra foto per creare il vostro post.

Una volta definito o scelto il post da creare potete apportare alcune modifiche e per farlo potete utilizzare il menù che vi apparirà sotto la foto:

 

  • Design
  • Palette
  • Resize
  • Layout
  • Effects

 

Se decidete di creare un post non partendo dai layout predefiniti dovete cliccare sull’icona + che appare sullo schermo nella parte bassa centrale, qui vi si aprirà un menù a tendina con diverse opzioni ma la più interessante è quella che dice “Search free photo”.

Praticamente cliccando su quella voce cercherete su internet foto gratuite che si possono tranquillamente utilizzare. Una volta finito il vostro lavoro potete o salvare la foto sul vostro smartphone oppure condividerla direttamente sul vostro profilo Social preferito.

 

CONCLUSIONI

Con questa applicazione chiudiamo la serie delle “Applicazioni che non possono mancare ad un fotografo“, se vi siete persi post precedenti li potete trovare qui:

 

 

L’applicazione è disponibile per iOS .

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.
Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).

 

Le applicazioni che non possono mancare ad un fotografo: Lightroom

Lightroom è l’applicazione che ti permette di modificare le nostre e renderle ancora più belle.

Oggi andiamo a vedere la versione Mobile di un programma che non può mancare nei computer degli amanti della fotografia e che solitamente fa coppia con Photoshop.

Stiamo parlando del programma Lightroom, in particolare della versione Mobile che possiamo installare sui nostri smartphone. Solitamente nella versione per PC lo troviamo sempre in coppia con Photoshop e quindi perché non installare anche sulla versione Mobile per il nostro smartphone?

A questo punto (come diceva Lubrano) la domanda, anzi le domande, nasce spontanea: se ho Photoshop perché devo usare Lightroom? Installo Photoshop o Lightroom? Entrambi vanno bene e vengono usati dai fotografi ma Photoshop non nasce esclusivamente per i fotografi (quindi questo comporta l’avere molte funzioni in più che non useremo), mentre Lightroom nasce esclusivamente per il mondo della fotografia.

Quindi si possono avere ed usare entrambi, ma se uno deve proprio fare una scelta allora è meglio puntare su Lightroom.

Prima di cominciare a parlare di questa applicazione vi riporto qui l’elenco delle applicazioni che abbiamo visto e di quelle che vedremo nelle prossime settimane.

 

  • PS Express  √
  • Polarr √
  • Color Pop √
  • Releases √
  • Esposimetro √
  • Lightroom
  • Spark Post

 

 

Se conoscete altre applicazioni mi raccomando lasciate i nomi nei commenti sotto questo post.

 

LIGHTROOM

Lightroom è un programma molto utilizzato dai fotografi perché tutti e  dico proprio tutti tende a modificare le proprie foto (chi più chi meno). La versione Mobile è una versione completa che non ha nulla da invidiare alla versione Desktop.

Questa applicazione è la mia preferita e da quando l’ho installata è quella che uso di più, le funzioni che troverete sono quelle classiche che possiamo trovare anche sul programma Desktop:

 

  • Modificare la Luce
  • Modificare i Colori
  • Aggiungere Effetti
  • Modificare i Dettagli
  • Modificare l’Ottica
  • Ritaglia
  • Applica filtri

 

Una funzione interessante è quella di poter modificare la regolazione delle Curve in modo di ottenere risultati più precisi. Quando aprirete per la prima volta l’applicazione vi converrà registrare il vostro account Lightroom in maniera tale che le vostre foto verranno salvate nel cloud di Adobe.

Questo è comodo perché accedete alla versione Desktop di Lightroom troverete le foto salvate con lo smartphone e viceversa.

 

CONCLUSIONI

Questa applicazione è un must che non può mancare nel vostro computer e assolutamente non deve mancare nel vostro smartphone. L’applicazione è disponibile per iOS e Android. Tu hai provato questa applicazione? Ne conosci altre? Lascia il tuo contributo nei commenti sotto questo post. Se invece ti sei perso i post precedenti eccoli qui:

 

 

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.
Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).

 

Le applicazioni che non possono mancare ad un fotografo: Esposimetro

Esposimetro è l’applicazione che ti permette di ottenere la luce migliore per le tue foto.

La giusta luce può fare la vera differenza e trasformare una semplice foto in una foto capolavoro, ma per avere la giusta esposizione bisogna avere gli strumenti giusti.

Se hai una reflex hai l’esposimetro interno alla macchina fotografica che ti può aiutare, ma se sei un fotografo professionista (o aspirante tale) avrai con te un esposimetro esterno che ti permette di misurare con precisione la luce sul soggetto da fotografare.

Se ancora non hai comprato un esposimetro esterno o te le sei scordato a casa puoi sopperire a questa mancanza scaricandoti l’applicazione Esposimetro.

Prima di cominciare a parlare di questa applicazione vi riporto qui l’elenco delle applicazioni che abbiamo visto e di quelle che vedremo nelle prossime settimane.

 

  • PS Express  √
  • Polarr √
  • Color Pop √
  • Releases √
  • Esposimetro
  • Lightroom
  • Spark Post

 

Se conoscete altre applicazioni mi raccomando lasciate i nomi nei commenti sotto questo post.

 

ESPOSIMETRO

L’applicazione è molto semplice da usare, una volta avviata l’applicazione vi basterà puntare il mirino della vostra fotocamera sul soggetto desiderato da fotografare. A questo vi troverete nella parte bassa tre valori che cambieranno in base a cosa state fotografando.

I valori che cambieranno in base a cosa state fotografando saranno i seguenti:

 

  • Tempo di scatto
  • Apertura
  • ISO

 

I valori che vedrete sono i valori che l’applicazione consiglia di impostare sulla vostra reflex per ottenere delle buone foto. I singoli valori possono essere impostati anche da voi manualmente (un solo valore o tutti e tre), in quel caso vedrete il risultato nella fotocamera del vostro smartphone.

Ci sono altre due funzioni interessanti che sono HOLD e LOG, la funzione HOLD ti permette di bloccare l’immagine con i relativi valori mentre la funzione LOG in foto quello che stai inquadrando con il mirino della fotocamera del tuo smartphone e ti aggiunge i valori della foto (tempo di scatto, apertura e ISO).

 

CONCLUSIONI

L’applicazione è valida, certo non è l’esposimetro esterno tradizionale, ma comunque in emergenza si può usare perché il suo lavoro lo fa bene. L’applicazione è disponibile per iOS e Android. Tu hai provato questa applicazione? Ne conosci altre? Lascia il tuo contributo nei commenti sotto questo post. Se invece ti sei perso i post precedenti eccoli qui:

 

 

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.
Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).