Perché ho deciso di aderire al programma Local Guide di Google

In questo post andiamo a vedere come funziona il programma Local Guide di Google e perché ho aderito.

Fondamentalmente mi piace mangiare bene, fotografare, viaggiare e ho trovato nel programma Local Guide di Google la giusta sintesi di queste tre cose. Prima di andare avanti andiamo a vedere di cosa si tratta e come si diventa Local Guide di Google. 



COME DIVENTARE LOCAL GUIDE

La prima cosa che devi fare, se già non l’hai fatto, è creare il tuo account Gmail su Google. Una volta che abbiamo il nostro account possiamo aderire al programma di Local Guide. 

Se vuoi aderire al programma devi andare su questa pagina “Local Guide” e registrati, al momento della registrazione ti verrà chiesto di selezionare la tua città, dovrai dichiarare di avere almeno 18 anni e di rispettare le regole del programma. 

Infine dovrai cliccare sulla voce dove dichiari di voler ricevere email riguardanti il programma Local Guide. A questo punto dovrai cliccare solamente sul tasto Registrati e il gioco è fatto, complimenti da questo momento sei una Local Guide di Google. 

COME CONTRIBUIRE AL PROGRAMMA

Una volta che decidi di aderire al programma di Local Guide il tuo campo di “lavoro” sarà Google Maps. Hai diversi modi per contribuire come Local Guide: 

 

  1. Recensioni
  2. Recensioni con foto
  3. Foto
  4. Foto sferiche
  5. Video
Tutti questi di contributi ti permetteranno di ricevere dei punti che ti faranno salire di livello. Inoltre puoi dare il tuo contributo anche apportando delle modifiche sul luogo (ad esempio se l’indirizzo di un posto è sbagliato oppure se è cambiato il numero di telefono etc..), anche questo contributo ti permetterà di ottenere dei punti. 

Raggiunto il sesto livello potrai usufruire dei “benefit“, come ad esempio provare in anteprima dei servizi di Google. 



Se hai domande in merito sul programma di Local Guide sfrutta i commenti sotto questo post.

PERCHÉ HO DECISO DI DIVENTARE UNA LOCAL GUIDE

Ora veniamo al cuore di questo post, ovvero perché ho deciso di partecipare a questo programma di Google. Come ho detto inizialmente mi piace mangiare bene, fotografare e viaggiare. 


Inoltre mi piace dare un contributo per fare conoscere i posti che visito e dare risalto a quelle realtà che mi hanno colpito (come ristoranti, locali, librerie etc..). Inoltre la mia passione per la fotografia a documentare questi posti con le mie foto, grazie a questo programma ho scoperto anche le foto sferiche. 


Per scoperto intendo che ho iniziato a giocarci e più andavo avanti e più questa tipologia di fotografia mi piaceva, tanto che ad oggi sono arrivato a 56 foto sferiche approvate da Google Maps. 


Quella delle foto sferiche io la trovo una delle funzioni più importanti di Google Maps. Infatti prima di un viaggio o di uno shooting fotografico controllo sempre tramite la location dove dovrò andare tramite le foto sferiche di altri Local Guide. 


Quindi diciamo che la voglia di viaggiare (inteso anche come viaggio all’interno della propria città), fotografare e documentare sono i motivi che mi hanno spinto ad aderire a questo programma. Naturalmente senza dimenticare il divertimento nel fare quello che si sta facendo. 


Questa ad esempio è la mia ultima foto sferica approvata su Google Maps.

CONCLUSIONI

Insomma questi sono i motivi che mi hanno spinto a diventare una Local Guide, quindi se vedete uno “scemo” che gira su stesso facendo foto molto probabilmente è una Local Guide che sta creando una foto sferica che vi potrebbe tornare utile un domani. 

Se avete domande, se volete approfondire qualche questione tecnica potete tranquillamente sfruttare i commenti sotto questo post. Se ritieni che questo post sia utile CONDIVIDILO sui tuoi Social Network. Inoltre se vuoi puoi seguirmi mio profilo Instagram: mrtozzo81.

 

Le funzioni nascoste di Google

Google ha qualche funzione “nascosta”, alcune sono utili altre no, andiamo a vedere quali sono

 

Fonte Foto
Fonte Foto

 

Grazie a Google riusciamo a trovare tutto, ma proprio tutto, se utilizziamo il motore di ricerca in maniera giusta. Se invece conosciamo alcune funzioni “nascoste” lo possiamo utilizzare ancora meglio e non solo per fare ricerche.

Sicuramente i più smanettoni conosceranno già queste funzioni, questo articolo infatti non è per loro ma per quelle persone meno esperte.

CALCOLATRICE

Se abbiamo bisogno di fare dei conti possiamo utilizzare il nostro caro motore di ricerca Google. Nel box dove di solito andiamo ad inserire le parole da ricercare scriviamo l’operazione che dobbiamo fare e lui ci fornirà il risultato.

calc

Molto comoda se abbiamo bisogno di fare dei conti al volo.

VALUTA

Dobbiamo andare negli Stati Uniti ma non ricordiamo quanti Euro vale 1 Dollaro? Allora andiamo su Google e nel box che di solito usiamo per le ricerche scriviamo: 1 dollaro in euro.

valuta

METEO

Dovete partire per un viaggio di lavoro, o piacere, e volete sapere al volo che tempo troverete? Nel box che utilizzate per le ricerche scrivete meteo città. Quindi se dovete andare a Roma e volete sapere il meteo scriverete, meteo Roma.

meteo

Potete cambiare l’unità di misura (Celsius/Fahrenheit), vedere le precipitazioni e il vento.  Devo dire che è molto attendibile.

SPECIALE S. VALENTINO

Se volete sorprendere la vostra lei/lui con un messaggio tecnologico, allora fate inserire questa stringa nel box delle ricerche di Google:

sqrt(cos(x))*cos(300x)+sqrt(abs(x))-0.7) *(4-x*x)^0.01, sqrt(6-x^2), -sqrt(6-x^2) from -4.5 to 4.5

Il risultato è molto nerd però è simpatico.

GOOGLE IN TILT

Volete mandare in tilt Google ? Allora provate a scrivere nel box delle ricerche la parola tilt. Tranquilli tutto tornerà normale, basta cancellare la parola tilt !!

 

CONCLUSIONI

Alcuni sono utili, altri invece servono solamente per perdere un pò di tempo o fare i “grossi” davanti ai vostri amici. Voi ne conoscete altri? Se si lasciate la vostra esperienza, potrà essere utile ad altri.

Ad Maiora