Il Bosone di DIO esiste

Sembra che questa volta sia quella buona, il Bosone di DIO (conosciuto anche come Bosone di Higgs) esiste e il Cern di Ginevra conferma.

Gli americani sono più prudenti dicono che è vero al 90 %, mentre a Ginevra sono più sicuri e dicono che la scoperta è confermata al 99,999%. Vediamo perché è cosi importante questa particella tanto da giustificare una spesa di 8 miliardi di euro. Le particelle elementari non sono così semplici come uno potrebbe pensare dal loro nome.

E’ stata sviluppata una teoria per spiegare queste particelle, nota come “La Teoria Standard”. Praticamente si può immaginare un puzzle composto da queste particelle elementari (protoni, neutroni elettroni) le quali se le facevi scontrare tra di loro ne saltavano fuori delle nuove. Questo puzzle aveva (almeno fino ad oggi) un piccolo “difetto”, una casella era vuota ed era proprio la casella del Bosone di Higgs.

Grazie a questa scoperta gli scienziati hanno tutto per costruire la materia intorno a noi e finalmente potranno capire perché la materia ha massa.

Ad maiora

Autore: Mr Tozzo

Ciao sono ANDREA TOXIRI (aka Mr Tozzo), Street e Portrait Photographer. La fotografia è una passione che coltivo da tempo e che in questi ultimi anni è diventata sempre più dominante. I generi di fotografia che preferisco sono: Street Photography, Portrait, Sport e Foto Reportage, naturalmente alla pratica affianco sempre lo studio per tenermi sempre aggiornato e migliorare il mio stile.

1 commento su “Il Bosone di DIO esiste”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.