Anonymous pubblica i dati degli utenti Apple

Tutto inizia con un portatile perso da un agente segreto e la conclusione è quella delle più classiche: un milione di identificativi di iPhone e iPad pubblicati in Rete.

La denuncia viene fatta dai ragazzi di AntiSec (fazione di Anonymous) i quali accusano Apple e FBI di possedere i dati di ignari utenti. Ultimamente è venuta fuori la verità e sembra che quei dati appartengano a Blue Toad, società che sviluppa App, il furto (secondo il CEO della società) risale a un paio di settimane fa.

La scoperta è stata fatta dal ricercatore David Schuetz il quale “spulciandosi” le (moltissime) informazioni rese pubbliche ha scoperto che almeno 19 Id di dispositivi appartenevano alla Blue Toad. L’allarme è partito subito, gli informatici hanno confrontato gli Id sui server con quelli pubblicati da AntiSec è il risultato è stato che il 98% dei dati corrispondevano.

Apple e FBI hanno smentito subito, e i fatti hanno dato ragione a loro, ma la domanda che il grande pubblico della rete si pone è: chi ha sottratto i dati alla Blue Toad? Le varianti possono essere tante: hacker, concorrenza, cracker etc..

Ad maiora

Autore: Mr Tozzo

Ciao sono ANDREA TOXIRI (aka Mr Tozzo), Street e Portrait Photographer. La fotografia è una passione che coltivo da tempo e che in questi ultimi anni è diventata sempre più dominante. I generi di fotografia che preferisco sono: Street Photography, Portrait, Sport e Foto Reportage, naturalmente alla pratica affianco sempre lo studio per tenermi sempre aggiornato e migliorare il mio stile.

1 commento su “Anonymous pubblica i dati degli utenti Apple”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.