Bombardati i server ucraini di Demonoid

I server ucraini del popolare tracker BitTorrent Demonoid sono stati messi sotto attacco DDOS, mentre le autorità hanno bloccato gli indirizzi IP.

La notizia è rimbalzata per tutto il web: “i server ucraini di Demonoid messi KO da un violento attacco di tipo Denial-of-Service (DDoS)“. La replica è stata “difficoltà tecniche per le infrastrutture informatiche del tracker BitTorrent, colpite – almeno secondo le prime ipotesi – da un gruppo hacker con la più classica delle offensive cibernetiche“.

Dopo l’attaco DDOS le autorità locali hanno ordinato il sequestro dei server gestiti dalla società COLOCALL (società di hosting). Altre voci che girano sul web dicono anche che :”Demonoid era già finito nella lista dei nemici del diritto d’autore, quella stilata dallo US Trade Representative.

Il governo degli Stati Uniti smentiscono queste ultime voci.

Ad maiora