La Casa Bianca sotto attacco hacker

La notizia è trapelata direttamente dallo staff di Obama, è stato sventato un attacco hacker ai sistemi informatici della Casa Bianca. Il tipo di attacco era di tipo phishing dove l’obiettivo era quello di trafugare dati sensibili.

Dopo aver sventato l’attacco si era pensato subito ai Cinesi, ma le autorità hanno smentito questa pista. A rivelare la notizia è stato un funzionario dello staff di Obama il quale dice: “l’attacco è stato prontamente identificato, il sistema è stato isolato, e non ci sono elementi che lascino presumere una fuga di dati“.

La tecnica utilizzata dagli hacker è stata quella di inviare delle email sospette al personale interno della Casa Bianca con lo scopo di rubare le credenziali per accedere ai sistemi informativi. Il sistema colpito sarebbe il network preso di mira sarebbe quello del White House Military Office (WHMO), la sezione militare che si occupa di gestire informazioni sensibili.

Ad maiora

Emergenza Internet

Negli Stati Uniti è stato emesso un decreto che permette al governo di prendere il controllo di tutte le reti privati in caso di emergenza nazionale, attentato terroristico e calamità naturale.

L’ordine di Barack Obama è che in situazioni critiche, la rete internet, deve rimanere attiva per permettere le comunicazioni. Quindi Obama ha imposto che le varie agenzie effettuano dei test per verificare l’efficenza delle infrastrutture delle reti americane ed eventualment segnalare quali infrastrutture necessitano di essere aggiornate.

Inoltre il Governo sta facendo pressione per avere quanto prima una legge che regolamenti la cybersicurezza, per questo stavano spingendo per il famoso Cyber Intelligence Sharing and Protection Act (CISPA).

Ad maiora