Scopri il tema WordPress e i Plug-In che usa il tuo concorrente

Fonte Foto
Fonte Foto

 

Quante volte vi è capitato di guardare un blog e dire “Che bello questa tema che usa, ma come si chiama?” – oppure – “Bello questo Plug-In lo voglio anche per il mio blog, ma come si chiama?“. Uno potrebbe chiedere direttamente al proprietario del blog, ma molti blogger sono gelosi delle proprie risorse.

Allora come possiamo fare? Provate ad andare su questo sito: http://www.wpthemedetector.com/ ed inserite nel box che trovate nella pagina l’indirizzo del blog interessato. Come risultato avrete il nome del Tema utilizzato (tranne se è un tema personalizzato) e dei plug-in che utilizza.

CONCLUSIONI

Potrebbe sembrare un tool da controspionaggio, ma non è così 😀 !! Del resto i Temi e i Plug-In non sono esclusivi per un singolo blogger. Questo servizio funziona solamente per blog che si trovano su WordPress.org, ho provato anche per blog su WordPress.com ma non funziona.

Ad Maiora

Eseguire il backup del nostro blog

Fonte Foto
Fonte Foto

 

A marzo il blog compierà 5 anni e in questo arco temporale ne ho scritti di articoli e voi ne avete scritti di commenti e messo molti “mi piace”. E se domani wordpress per qualche motivo mi bloccasse il blog? O se i server sul quale si trova il mio blog venisse distrutto? Perderei tutto il lavoro fatto fino ad oggi.

PANICO !!! Tranquilli ancora una volta wordpress viene in nostro aiuto, infatti possiamo effettuare il backup del nostro blog (foto e commenti compresi).

PROCEDURA DI BACKUP

La prima cosa che dobbiamo fare è andare su STRUMENTI ==> ESPORTA

bck1

Ok, una volta cliccato apparirà una schermata che vi chiederà se volete la procedura guidata (a pagamento) o se volete fare da soli (free).

bck2

Naturalmanete scegliamo la procedura free, a questo punto apparrirà una schermata dove potete scegliere cosa esportare:

  • Articoli
  • Pagine
  • Feedback

Potete scegliere anche di esportare tutto.

bck3

A questo punto una volta cliccato sul tasto “Scarica file di esportazione” verrà salvato sul vostro PC un file xml che contiene il backup del vostro blog.

CONCLUSIONI

Questa procedura nasce per migrare il proprio blog dalla piattaforma wordpress.com alla piattaforma wordpress.org (approfondiremo la procedura prossimamente), ma può tornare utile anche per effettuare il backup del proprio blog.

Ad maiora

Ecco come usare WhatsApp sul nostro computer

WhatsApp è l’applicazione per chattare più diffusa su ogni tipo di Smartphone, ma si può usare anche sul proprio computer

 

Fonte Foto: https://lh3.ggpht.com
Fonte Foto: https://lh3.ggpht.com

 

 

WhatsApp conta quasi 350milioni di utenti e questo lo rende una delle applicazioni per chattare più utilizzata al mondo.  Adesso è possibile utilizzarlo anche sul proprio computer (Windows e MacOsX).

Per fare questo abbiamo bisogno di un emulatore di Android, il suo nome è Bluestacks App Player. Questi sono i due link per scaricarlo:

 

Una volta scaricato il file potete fare partire l’installazione per l’emulatore di Android. Una volta che l’emulatore è pronto e sta funzionando sul nostro computer bisogna installare WhatsApp.

INSTALLAZIONE WHATSAPP

Il primo passo è quello di cliccare sopra l’icona a forma di “Lente d’Ingrandimento” che si trova nella parte bassa a destra della schermata. A questo punto scrivete WhatsApp e vi apparirà una lista e la voce che interessa a noi è WhatsApp Messenger.

Una volta installato siamo pronti per configurarlo.  Se avete dei problemi nel download potete scaricare l’applicazione qui .

CONFIGURAZIONE WHATSAPP

La prima cosa che viene richiesta è il numero di telefono che bisogna associare (come avviene anche per il WhatsApp per smartphone).  Il numero che fornirete servirà per ricevere l’sms con il codice di verifica.

Una volta ricevuto il codice di verifica lo dovrete inserire nel programma quando vi sarà richiesto, se avete problemi nel riceverlo potete effettuare la “Chiamata Vocale” per ottenere il codice.

Una volta che avete effettuato la verifica potete inserire il nome che volete fare apparire e a questo punto siete pronti ad utilizzare il programma.

CONCLUSIONI

L’applicazione è stata testa sul mio Mac e non ho avuto problemi, naturalmente le varianti di un problema possono essere tante e non ho avuto modo di provare l’applicazione su Windows.

Quindi se avete domande, dubbi e esperienze da portare in merito lasciate un commento sotto l’articolo sarà utile anche per altri utenti.

Ad maiora

Fonte: GiardiniBlog