WordPress: cosa vorresti trovare di nuovo?

E tu cosa vorresti trovare domani su Wordpress ?

Fonte Foto

WordPress è la piattaforma più utilizzata nel mondo del blogging e il motivo, anzi i motivi, sono semplici. Facilità d’utilizzo è il punto fondamentale, infatti se una volta avere un blog era una cosa da Nerd ora anche chi non è “tecnico” può mettere su un blog di successo.

Non credete che WordPress è la piattaforma più utilizzata? Allora guarda questa Infografica di Grapich Media è aggiornata al 2013 però rende l’idea.

L’altro punto di forza è la possibilità di scegliere tra numerosi Plug-In (per la versione .ORG) e i widget (per la versione .COM). Il terzo punto di forza è la numerosa community che troviamo sul web dove possiamo dare o chiedere aiuto.

Per quanto riguarda la versione di wordpress.com i widget sono allo stesso tempo il punto di forza e il punto debole di questa piattaforma, infatti se alcuni (forse pochi)  widget sono utili  la maggior parte sono vecchi e inutili. Ad esempio ancora devo capire l’utilità del widget Internet Defense League.

 

TU QUALE WIDGET VORRESTI TROVARE DOMANI?

Facciamo un gioco proviamo ad immaginare questa situazione, domani ti alzi apri il tuo pannello di controllo di WordPress e trovi ……. Quale Widget (o Plug-In) vorresti trovare ? Io fatto questa domanda su Twitter e questa è stata una delle risposte.

 

 

 

CONCLUSIONI

A me piacerebbe trovare un widget  che mi permetta di gestire gli script e invece tu cosa vorresti trovare ? Lascia la tua idea nei commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).

WordPress: autenticazione in due step, ecco come abilitarla

Fonte Foto
Fonte Foto

 

La questione sicurezza su internet è sempre un discorso molto complesso e critico, il caso della violazione degli account di Gmail avvenuta il 12 settembre è un esempio, la prudenza non è mai troppo e due sono le regole fondamentali per cercare di stare tranquilli almeno al 99% (il 100% è impossibile):

 

  • Cambiare almeno ogni 3/4 mesi la password
  • Utilizzare password complesse utilizzando caratteri alfanumerici


Alcune volte però non bastano neanche questi accorgimenti quindi WordPress, come anche Gmail, ha abilitato l’autenticazione in due step. Ora andiamo a vedere come abilitarla.

 

AUTENTICAZIONE IN DUE STEP

La prima cosa da fare è quella di andare su wordpress.com nel vostro pannello e in alto a destra andate nel menù Impostazioni ==> Sicurezza.  A questo punto la prima cosa che vi verrà chiesto è il prefisso internazionale del vostro cellulare (nel caso italiano +39) e poi il numero di cellulare.

Il secondo passaggio sarà quello di scaricare l’applicazione Google Authenticator (disponibile per iOS, Android e WindowsPhone), una volta installata l’applicazione andate avanti su WordPress e vi apparirà un codice QR. Fate partire l’applicazione e a fate partire l’autenticazione via QR. Posizionate il vostro smartphone davanti al codice e sul vostro telefono apparirà il codice da inserire nel pannello di wordpress.

A questo punto vi appariranno dei codici di backup che dovete stampare e non perdere perché vi perdiate il vostro telefono non potrete più accedere al vostro account wordpress, inoltre se cancellate l’applicazione Google Authenticator non riuscirete ad entrare.

Ultima fase per abilitare l’autenticazione in due step è quella di inserire un codice di backup e scrivere “stampato”, a questo punto l’autenticazione è abilitata. Quando dovete abilitare applicazioni di terze parti dovete inserire il codice generato da Google Authenticator oppure se dovete accedere al vostro account di wordpress da un computer diverso dovete inserire il codice generato da Google Authenticator.

 

CONCLUSIONI

La sicurezza dei nostri dati è molto importante quindi se ancora non l’avete fatto vi consiglio di farlo, anche per il vostro account Gmail se ne avete uno.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).

[MINI-GUIDA]: #WordPressSEO il miglior plugin SEO

Fonte Foto
Fonte Foto

 

WordPressSEO è il plugin numero uno per migliorare i parametri SEO del tuo articolo. Introduce delle funzionalità che daranno una mano al tuo lavoro, il plugin è scaricabile a questo sito WordPressSEO

Il plugin è scaricabile anche attraverso l’apposita sezione PLUGIN nella dashboard wordpress del vostro sito (consigliato). L’installazione è semplice ed automatica, infatti una volta fatta partire il plugin esegue tutto in automatico.

Ora che WordPressSEO è installato non vi resta che iniziare ad utilizzarlo, vediamo come.

 

UTILIZZO DI WORDPRESS SEO

Una volta installato nella colonna di sinistra della vostra dashboard wordpress troverete una nuova voce, SEO. Adesso andiamo a vedere le voci di questo menù.

 

BACHECA

Questa sezione è molto generica e la sua configurazione non serve ai fini del funzionamento SEO del plugin. Troviamo la voce Inizia Tour, il quale è una guida dove viene spiegato il funzionamento del plugin. Reimposta i valori predefiniti, questo tasto deve essere utilizzato se volete azzerare tutto e riportati i valori del plugin a quelli di default.

Monitoraggio, serve ai programmatori del plugin per ottenere dei feedback necessari per migliorare il plugin stesso. Se spuntate questa verrà tenuto traccia del plugin dalla installazione. I programmatori assicurano che “Questa procedura non traccia nessun dettaglio utente quindi la vostra sicurezza e la vostra privacy sono al sicuro con noi.

Sicurezza, “Togliendo il segno di spunta a questa casella si permette ad autori ed editori di reindirizzare gli articoli, renderli non indicizzati e diverse altre cose che non si desidererebbero se non si ha assoluta fiducia nei propri autori

Strumenti per Webmaster, questa sezione ti può interessare solamente se utilizzi strumenti di verifica per il tuo sito. In questo dovresti inserire solamente i codici che ti vengono forniti dai servizi.

 

TITOLI E METADATI

Questa sezione vi permette di effettuare più configurazione riguardanti la struttura del Titolo, la pulizia del codice, la struttura dell’articolo e le tassonomie.

In questa sezione dove fare un pò di prove per trovare la giusta configurazione, il consiglio importante è quello di non selezionare la voce  “Forza la scrittura dei titoli” perché potrebbe crearvi qualche problema fuori dal vostro controllo.

Altro consiglio importante “Non indicizzare le sottopagine degli archivi“, questo per evitare contenuti duplicati che non piacciono ai motori di ricerca.

In queste sezioni, nel tab HOME, potete associare il vostro account di Google+ al vostro sito. In questa maniera quando nelle ricerche apparirà il vostro sito, di fianco vedrete la foto del vostro profilo G+.


SOCIAL

In questa sezione si configura la parte “Social” del vostro sito web. In particolare si può configurare Facebook, Twitter e Google+ i tre Social più utilizzati al momento.

Dovrai autorizzare l’applicazione a dialogare con il tuo account di Facebook, una volta fatto dovrai configurare l’immagine e la descrizione che vorrai utilizzare quando condividerai il sito su Facebook.

 

SITEMAPS XML

Le sitemap (la mappa del vostro sito) sono da sempre utilizzate da chi sviluppa siti web perché piacciono molto ai motori di ricerca. La sitemap permette al motore di ricerca di indicizzare meglio e più velocemente.

WordPressSEO, tramite questa sezione, permette di crearle in maniera automatica. Le mappe possono essere create per le Pagine, Articoli e i Media (immagini).

Se spuntate questa voce, ogni volta che andrete a pubblicare un contenuto il plugin andrà  a creare una nuova sitemap e lo comunicherà ai vari motori di ricerca.

 

PERMALINKS

Il permalink è l’url da utilizzare per accedere ai vostri articoli, in questa sezione possiamo configurare l’aspetto del nostro permalink.  In questa sezione spuntante la voce “Elimina la parola categoria dall’URL della categoria” per rendere più pulito l’url e dare più valore alle keywords.

Altro consiglio è quello di spuntate la voce “Ridireziona l’URL degli allegati all’URL del post genitore.“, il perché di questa scelta la trovate spiegata bene in questo interessante articolo: http://www.robertoiacono.it/eliminare-le-pagine-delle-immagini-degli-allegati-in-wordpress/

 

LINKS INTERNI

In questa sezione possiamo configurare l’utilizzo dei link interni. In molti blog può capitare di vedere, quando navigate da una sezione all’altra, “ti trovi in HOME, ti trovi in CHI SONO” ecco tramite questa sezione potrete configurare proprio questo.

 

RSS

In questa sezione andiamo a configurare il nostro Feed RSS, questa sezione serve per aggiungere automaticamente contenuti al nostro RSS.

 

WORDPRESS SEO PANNELLO GENERALE

Ora che il vostro plugin è configurato andiamo a scrivere il nostro articolo. La prima cosa che noterete quando fate “Aggiungi articolo” è la comparsa di nuovi voci.

 

wordpressSEO-300x274

 

  • ANTEPRIMA SNIPPET: questa sezione vi permette di vedere l’anteprima di come apparirà il vostro articolo nelle ricerche.
  • PAROLA CHIAVE PRINCIPALE: qui dovete inserire la o le parola/e chiavi del vostro articolo
  • TITOLO SEO: qui dovete inserire il titolo del vostro articolo con il quale volete farlo apparire nelle ricerche
  • META DESCRIPTION: questa sezione serve per inserire la descrizione del vostro articolo, che apparirà nei risultati dei motori di ricerca

 

A questo punto siete pronti per pubblicare, prima però dovete controllare ancora una cosa. Se avete notato nel TAB Pubblica (alla destra della vostra dashboard) è apparsa una voce nuova. La voce è SEO con affianco un pallino che può essere di tre colori:

 

  • VERDE: il vostro articolo ha tutti i requisiti SEO, potete pubblicare
  • GIALLO: il vostro articolo non risponde a tutti i requisiti SEO, potete pubblicare lo stesso però sarebbe meglio verificare il problema
  • GRIGIO: il vostro articolo non ha i requisiti SEO


CONCLUSIONI

Se hai problemi informatici, hai una domanda sul web o sui Social? Allora manda una e-mail a info@toxnetlab.com oppure manda un tweet a @Mr_Tozzo con l’hashtag #chiediaMrTozzo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).