Cos’è YT2FB ? Il tool per migliorare la visibilità dei video su Facebook

Vuoi migliorare la visibilità dei video su Facebook ? Allora usa YT2FB

 

Cos’è YT2FB ? Avete presente quando pubblicate un video su Facebook e l’anteprima del video si vede piccola? Brutta vero? Ecco YT2FB è la soluzione a questo problema, infatti grazie a questo tool riuscirete a pubblicare i video con un’anteprima decente.

Una volta che avete deciso quale video pubblicare su Facebook dovete andare sul sito YT2FB e incollare il link nel box dove trovate scritto “paste your YouTube link“. Una volta dato invio YT2FB inizierà a lavorare per generare il nuovo link.
 

COME SI USA YT2FB

Quindi se ho intenzione di pubblicare il seguente link https://www.youtube.com/watch?v=nLE74-4PzSA su Facebook, una volta passato su YT2FB il nuovo link sarà: http://yt2fb.com/post-facebook-large-thumbnail-on-facebook-by-yt2fb-31/ .

 

 

Come potete notare l’url cambia e questo permette di “ingannare” Facebook riuscendo a pubblicare il video con l’anteprima più grande. Come potete notare dalla foto il link può essere pubblicato anche su altri Social Network (Twitter, Google Plus, LinkedIn etc..) ottenendo lo stesso risultato.

PERCHÉ USARE YT2FB ?

A questa domanda io ho trovato due risposte:
  1. Estetica: come si dice anche l’occhio vuole la sua parte, vedere un video con una piccola immagine è veramente brutto. Molto meglio vedere il titolo (o descrizione) con l’anteprima grande.
  2. Engagement: questo punto si lega anche al punto precedente. Infatti un video con l’anteprima grande è più bello, ma ha anche più possibilità (proprio perché è più bello) che io lo veda e se usi i video per promuovere il tuo lavoro e/o prodotti capisci bene che diventa importante questo tool.

 

CONCLUSIONI

Questo tool, scoperto grazie al post “YT2FB: E i link a YouTube sembrano video nativi di Facebook!” , lo trovo veramente utile sia per condividere video per gioco che per lavoro. Tu ne conosci altri di tool simili? Cosa ne pensi di questo ? Lascia il tuo contributo nei commenti sotto questo post.

 

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.
Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).

Come funzionano le Facebook Stories

Come utilizzare le Facebook Stories

(DPA) FACEBOOK

 

Se hai un account Facebook sicuramente ti sarai accorto che Zio Mark ha lanciato le Stories, si le stesse che trovi su Instagram e su Snapchat ma visto che qui si parla di Facebook sicuramente avranno più successo.

 

Le Facebook Stories sono disponibili per tutti da qualche settimana e per ottenerle ti basta aggiornare l’applicazione di Facebook (sia per iOS che per Android). Una volta aggiornata troverete le Storie in alto come accade per Instagram, quando Zio Mark non riesce a comprare una cosa la copia ma non sempre lo fa bene.

 

fbstories1

 

Cliccando su “La tua storia” potrai vedere le storie che hai appena pubblicato (durano al massimo 24 ore), mentre cliccando sulle foto dei tuoi amici potrai vedere le loro storie. Se invece ne vuoi caricare una nuova dovrai cliccare sull’icona della macchinetta fotografica che trovi in alto a sinistra.
A questo punto ti si apre una schermata (in stile Instagram) che ti permetterà di scattare una foto (o fare un video) e fare una “leggera post-produzione” con gli effetti speciali che Facebook mette a disposizione.
fbstories2
Una volta finito possiamo passare alla pubblicazione cliccando sulla freccia, ora qui dovete fare attenzione perché la foto (o il video) delle Stories può essere pubblicato solamente sulle Stories o anche sulla bacheca.
fbstories3
Se lo vuoi pubblicare solo sulle Stories dovrai spuntare la voce “La tua storia” se invece la vuoi pubblicare anche sulla bacheca dovrai spuntare la voce “Pubblica“.

A COSA SERVONO LE STORIES ?

Lo scettico ti risponderà a un cazzo (ma del resto risponde sempre così a tutte le novità dei Social), altri potrebbero dire per cazzeggiare (giusto) ma può servire anche per chi usa i Social per lavoro. E’ lo stesso concetto per le Stories di Instagram:

 

“Le Stories servono per aumentare le visualizzazioni al proprio profilo, quindi le probabilità di prendere un LIKE in più e quindi, se lo usi per lavoro, aumentare la possibilità di trovare un cliente.”

 

Ad esempio se sei un fotografo potresti far vedere tramite le Stories il “Making Of” dei tuoì lavori, se scrivi su un blog potresti usare le Stories per annunciare l’uscita di un tuo nuovo post. Se invece sei un’Azienda puoi usare le Stories per far vedere il “dietro le quinte” del tuo posto di lavoro.

Insomma le possibilità per usare “seriamente” le Stories sono tante, il limite è solo la tua fantasia.

CONCLUSIONI

Hai già iniziato ad utilizzarle le Storie di Facebook? Cosa ne pensi? Lascia il tuo parere nei commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.
Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).

 

Come creare i sondaggi su Facebook

Come creare sondaggi su Facebook sfruttando le emoticons.

smilies-1520868_1920

 

I sondaggi sono da sempre uno strumento molto utile per aumentare l’interazione con i propri followers e per avere dei feedback da inserire nei futuri post. 

Facebook una volta ti dava la possibilità di crearne attraverso il tasto Domanda che purtroppo, e senza un reale motivo, Mark ha deciso di eliminare come opzione. Ormai da più di 1 anno su Facebook sono state introdotte le emoticons.

 

emoticons

 

Le emoticons, oltre che ad essere usate per esprimere un proprio “umore” ad un determinato post, possono essere usate per creare dei veri e propri sondaggi. Andiamo a vedere come fare.

 

CREARE SONDAGGI SU FACEBOOK

La prima cosa fare e è crearci i nostri “strumenti di lavoro”, ovvero salvare singolarmente le emoticons in maniera tale da poterle usare nei sondaggi. E’ un lavoro certosino che vi risparmio, qui di seguito trovate le emoticons già divise e scaricabili.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

A questo punto, una volta scelto l’argomento del vostro sondaggio, possiamo iniziare a costruirlo e per farlo dobbiamo andare sul seguente sito: PiZap. Su questo possiamo creare graficamente il nostro sondaggio.

Una volta arrivati sul sito cliccate sul tasto START per accedere alla seconda schermata, qui cliccate su COLLAGE. Qui in base al tipo di sondaggio che volete creare scegliete il layout che preferite, mio caso ho scelto il primo della sezione LANDSCAPE.

Nel mio caso ho creato un sondaggio dove chiedevo quale computer (tra Amiga 500, Atari, Commodore 4 e Apple Lisa) del passato è il vostro preferito, quindi ho inserito le 4 foto dei computer (cliccando su aggiungi foto nei quattro riquadri).

Una volta aggiunte le quattro foto che riguardano i “soggetti” della votazione bisogna inserire le emoticons, che serviranno per la votazione. Quindi nella barra in alto a destra trovate l’icona per aggiungere le foto (in questo caso le emoticons), andate a posizionarle nel punto giusto e il risultato sarà questo.

 

sondaggio-vecchi-computer

 

La parte grafica del sondaggio è pronta, ora bisogna andare su Facebook per creare il nostro sondaggio. Quindi andiamo a creare un post allegando la foto che abbiamo appena creato e inseriamo un testo per invitare i nostri contatti a votare.

Le prima volte conviene specificare il voto per ogni singola emoticon, si sa che la maggior parte delle persone è distratta quando legge su Facebook, e il risultato dovrebbe essere questo qui.

 

emoticons2

 

Corrediamo il tutto con qualche hashtag in linea con il sondaggio e il gioco è fatto, adesso dovete solo aspettare le prime votazioni. Unico neo di questo tipo di sondaggio che non potete inserire una deadline, quindi andrà avanti all’infinito.

Da qualche mese abbiamo visto che c’è anche la possibilità di creare “Sondaggi in diretta con Facebook“, se volete capire come fare cliccate qui.

 

CONCLUSIONI

In attesa che il buon Mark inserisca nuovamente questa funzione, che io trovo molto interessante, possiamo usare questo “metodo artigianale” per creare i nostri sondaggi. Cosa ne pensate? Avete domande? Sfruttate tranquillamente i commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).