Android e’ stato scarcerato!! Google vince su Oracle

Cambiano i soggetti ma la storia è sempre quella , l’azienda X denuncia l’azienda Y per violazione di brevetto o per aver copiato il codice del proprio programma.

Questa volta gli attori sono Google e Oracle, BigG è reo (secondo Oracle) di avere violato il copyrights del brevetto di Java ma il giudice non è dello stesso parere tanto che ha proclamato innocente l’azienda di Mountain View. Quindi la giuria ha deciso che i brevetti non sono stati infranti dagli ingegneri di Google anche se ci sono 9 righe che sono “involontariamente uguali” a quelle del codice di Java.

La sentenza ha provocato due reazioni lato Oracle si difendono le prove “schiaccianti” per accusare Google, invece BigG esulta parlando di vittoria “non solo per Google ma per l’intero ecosistema di Android“.

Ad maiora

Greenpeace punta il dito contro il Cloud che inquina

Greenpeace punta il dito contro Apple, Amazone, Oracle e Twitter rei di produrre Cloud inquinante o come hanno dichiarato gli attivisti di Greenpeace di sfruttare “forme d’energia del 19esimo secolo per alimentare la nuvola del 21esimo”.

Apple si difende dicendo che il suo iCloud è il più ecologico che c’è in circolazione!! L’accusa vera e propria è quella di utilizzare forme di energia non rinnovabile per alimentare i giganteschi datacenter sparsi per il mondo che servono a gestire la “Nuvola” del 21esimo secolo.

Gli attivisti di Greenpeace dichiarano: “È un problema crescente. Se la nuvola fosse una nazione, arriverebbe dritta al quinto posto nel mondo per consumo d’elettricità. La domanda energetica globale arriverà a triplicare nell’anno 2020”.

Anche Twitter esce con le “ossa rotte” dalla valutazione, infatti ha ricevuto delle valutazioni scarse nei settori trasparenza, infrastruttura e rinnovabile. Le prime della classe invece sono DELL e Google.

Apple invece contesta il risultato ribadendo che il suo iCloud è il più “green” che ci sia in circolazione, visto che il 60% dell’energia che serve per alimentare i suoi Datacenter è rinnovabile.

Ad maiora