Ancora record su Twitter per la famiglia Obama

Ieri Michelle, oggi Barack la famiglia Obama riscuote molto successo su Twitter. Ieri c’è sta la chiusura della Convention Democratica dove è stato ufficializzato Barack Obama come candidato per ricandidarsi alla Casa Bianca.

Durante il suo discorso di chiusura c’è stata (come già era avvenuto per la moglie Michelle il giorno prima) una esplosione di tweet, tanto che ha stabilito un record tra gli eventi politici. E’ stato registrato un picco di 52.756 tweet al minuto, battendo in questa maniera anche la moglie che invece era arrivata a 29mila tweet al minuto.

Ecco alcune frasi che hanno generato la mole di traffico su Twitter: ” Non sono più solo il candidato alla presidenza, sono il Presidente” ha ottenuto 43.646 tpm (tweet per minuto), “Noi non crediamo che il governo possa risolvere tutti i problemi, ma allo stesso tempo non pensiamo che sia la causa di tutti i problemi” ha ottenuto 37.694 tpm.

Nel discorso non è mancato neanche una dedica a Steve Jobs (Obama è un noto fan Apple): “Siamo convinti che una bambina a cui viene offerta una via di fuga dalla povertà grazie a un bravo insegnante o a una borsa di studio per il college possa diventare il prossimo Steve Jobs“.

Questa frase ha creato un piccolo “incidente diplomatico” con Google, infatti sembra che la frase originale fosse la seguente: “Siamo convinti che una bambina a cui viene offerta una via di fuga dalla povertà grazie a un bravo insegnante o a una borsa di studio per il college possa diventare un giorno il fondatore del prossimo Google“. Ma all’ultimo Obama ha deciso di cambiarla in favore di Steve Jobs.

Ad maiora

Tim Cook guida la nave Apple verso nuovi lidi

Ieri si è svolto forse uno dei più importanti Worldwide Developers Conference della storia, visto che è stato il primo dell’era post-Jobs. Naturalmente tutti aspettavano questo evento anche per capire dove Tim Cook volesse portare l’Apple.

Le aspettative degli utenti Apple sono state rispettate. Partiamo da quello che forse era il prodotto più atteso da tutti, il nuovo MacBookPro con schermo Retina. Quello dello schermo ad alta qualità ormai è un chiodo fisso per quelli di Cupertino e sicuramente è un ottima mossa di marketing. Infatti questi nuovi schermi introducono dei nuovi standard qualitativi, che magari non sono ricercati da tutti gli utenti, che rendono il prodotto ancora più accattivante. Ecco le specifiche dei nuovi MacBookPro: 8GB di RAM (espandibili a 16GB), memoria di archiviazione flash (fino a 768GB), due porte Thunderbolt da 10Gbps e alle USB 3.0 da 5Gbps.

Altra grossa novità, tanto attesa, è iOS6. La novità più importante che porta questo nuovo sistema operativo è la compatibilità con l’ormai datato Iphone 3GS, ma non potrà essere invece installato sul vecchio Ipad di prima generazione.

Rimanendo sempre in ambito software, ieri è stato anche presentato anche il nuovo sistema operativo per Mac il Mountain Lion, costo del S.O. 15,99€. In questo caso non ci sono grosse novità, infatti tutto già era stato detto. Integrazione con Twitter e Facebook e il sistema operativo girerà tutto intorno a iCloud.

Ad maiora

Il primo Worldwide Developers Conference dell’era post-Jobs

Era l’anno 0 PJ (post-Jobs) quando nel periodo che va dal 11 giugno al 15 giugno a San Francisco fu organizzato il primo Worldwide Developers Conference senza Steve Jobs, alcuni libri di storia informatica potrebbero iniziare cosi!!

Ancora poche ore ed inzia il Worldwide Developers Conference 2012, il primo senza Steve Jobs. Le cose in pentola per Tim Cook sono tante, ma andiamo per ordine.

Apple dirà addio a Google Maps ? Le voci che girano in rete dicono di si, sembra che Cupertino stia per abbandonare Google Maps in favore di un prodotto fatto in casa.

Iphone o non Iphone ? Forse questa è la notizia che tutti gli appassionati della Mela stanno aspettando, verrà presentato il nuovo Iphone ? Anche qui ci sono molte voci che girano in rete, addirittura girano da mesi le foto del presunto nuovo Iphone. Al 99% la risposta è si.

iOS6 e OS X Mountain Lion. Oggi sicuramente verranno presentati i due nuovi sistemi operativi di Apple, iOS6 per dispositivi mobili e OS X Mountain Lion per i Mac (molto probabilmente verrà presentata anche una nuova gamma di MacBook Pro).

Non vi resta che mettervi comodi e seguire l’evento in streaming. Per avere maggiori informazioni andate qui

Ad maiora