iTunes e il porno che non ti aspetti

Errore grossolano dei tecnici Apple a pochi giorni dal lancio di iTunes in 56 paesi del mondo, infatti con l’inserimento dei segnaposto temporanei nel codice per la visualizzazione di immagini nella sezione film, le troppe X inserite hanno dirottato gli utenti verso i siti porno.

Il caso è “scoppiato” in Russia, gli utenti che andavano alla ricerca di film si sono visti una serie di immagini di alcuni annunci pornografici per siti di escort e dating online. La spiegazione tecnica fornita da IPhones.ru è la seguente: “inserendo una stringa come xx.xx.xx per lasciare uno spazio in cui inserire successivamente il link per l’immagine.” Questo ha portato verso i siti porno.

Grossa figuraccia e festa rovinata per quelli di Cupertino, sicuramente con Steve Jobs questo non sarebbe mai capitato.

Ad maiora

Steve Jobs (24 febbraio 1955 – 5 ottobre 2011), primo anniversario della sua morte

Un anno fa veniva a mancare Steve Jobs imprenditore, visionario e artista..ma sopratutto fondatore e CEO della Apple.
Ad un anno dalla sua scomparsa tutte le maggiori testate di settore lo ricordano e concordano tutti che ha lasciato un “vuoto tecnologico” che ancora non è stato colmato.

20121005-112742.jpg

Ad maiora

iOS6pocalypse..Twitter a caccia di errori

iOS6 è da poco sui nostri dispositivi ed ha già stupito (in manier positiva) per le molte novità che ha portato. Le più evidenti sono Siri in italiano e le nuove mappe (non utilizza più googlemaps).

Proprio queste ultime hanno permesso la diffusione di un nuovo hastag su twitter: #ios6pocalypse. Infatti gli utenti di twitter si sono divertiti a trovare le inesattezze delle mappe per poi postarle su twitter. Eccone alcune:

Utente di twitter, J.M., segnala che il museo nazionale finlandese appare a sorpresa vicino al suo quartiere.

Alcuni utenti indicano l’assenza della stazione della metropolitana di Paddington a Londra

Steve Jobs si sta rivoltando nella tomba, forse perché nelle nuove mappe il cimitero è sottosopra

L’utente D.A. dice di aver provato a ricostruire un itinerario per andare in un’altra città ed essersi ritrovato in Kazakistan

Ma il vero tallo d’achille delle nuove mappe sembrano essere le stazioni: la stazione di Helsinki è stata segnalata in un parco, la stazione di Milano è stata segnalata all’hotel Augustus di via Napo Torriani.

Naturalmente non ci sono solamente commenti negativi, alcuni utenti hanno reso onore alla accuratezza delle immagini in 3D, altri hanno esaltato la velocità delle rappresentazioni grafiche vettoriali. Le nuove mappe sono state fornite da TOM TOM. Alle nuove mappe manca la gestione del traffico pubblico locale, ma sembra che Apple abbia chiesto a degli sviluppatori di software di arriche le mappe con queste funzinalità.

Ad maiora