Il re delle App è italiano !!

Si chiama Andrea Giarrizzo, studente ennese, che compirà 20 anni il prossimo 1 dicembre. Segni particolari: è uno dei creatori di app. più famoso al mondo. Andrea Giarrizzo risolleva il tricolore italiano nel mondo Hi-tech.

Andrea Giarrizzo ha creato una applicazione, che si può scaricare gratuitamente, per tablet e smatphone con piattaforma Android che server per scaricare i video da Youtube. Grazie a questa applicazione, il giovane programmatore, ha vinto un premio di 100mila euro messo in palio da Samsung durante il concorso “Smart app challenge 2012”.

L’applicazione è stata scaricata da oltre 1 milione di persone ed è prima negli Stati Uniti, India e Italia. Tramite la pubblicità di Google Adsense che si trova nell’app, Andrea Giarrizzo, riesce a guadagnare 240 $ al giorno. Niente male come paghetta universitaria !

Ad maiora

Apple definisce le date per il WWDC2012

Puntale come ogni arriva il WWDC (Worldwide Developers Conference) e come sempre si svolgerà nel classica location Moscone West di San Francisco.

L’edizione del 2012 durerà 5 giorni e le date previste sono dal 11 al 15 giugno, in questo periodo scopriremo le notvità di iOS e OSx Mountain Lion. Come da tradizione ci saranno 100 sessioni tecniche con gli ingegneri di Cupertino. Qui di seguto riportiamo il programma del WWDC2012:

Oltre 100 sessioni tecniche presentate dagli ingegneri Apple su un’ampia gamma di argomenti specifici e mirati per lo sviluppo, la distribuzione e l’integrazione delle più recenti tecnologie di iOS e OS X.
100 laboratori pratici con più di 1000 ingegneri Apple pronti a offrire agli sviluppatori assistenza a livello di codice, approfondimenti sulle migliori tecniche di sviluppo e aiuto su come ottenere il massimo dalle tecnologie di iOS e OS X nelle loro app.
L’opportunità di entrare in contatto con migliaia di altri sviluppatori iOS and OS X di tutto il mondo – l’anno scorso hanno partecipato piu di 60 paesi.
Sessioni all’ora di pranzo, coinvolgenti e ricche di ispirazione, con le menti più brillanti e le personalità più influenti del mondo della tecnologia, della scienza e dello spettacolo.
I premi Apple Design Awards, assegnati alle migliori app per iPhone, iPad e Mac che dimostrino eccellenza tecnica, innovazione e design d’avanguardia.
Se volete partecipare vi basta iscrivervi al sito https://developer.apple.com/wwdc/

Ad maiora

Linus Torvalds, papà di Linux, possibile vincitore del MTP

Linus Torvalds, meglio noto come il papà di Linux, è nella lista dei possibili vincitori del “Millennium Technology Prize” premio molto ambito nel mondo delle tecnologie (per prestigio può essere paragonato a un Nobel). In gara per il premio ci sono il ricercatore sulle cellule staminali Shinya Yamanaka e il creatore di Linux Linus Torvalds.Il premio oltre a dare prestigio porterà un pò di soldi nelle tasche del vincitore, circa 1 milione di euro.

Linus Torvalds ha rilasciato un intervista al TechCrunch dove ha eloggiato Apple e i suoi prodotti, in particolare i Mac, confessando di usare ormai da un pò di anni proprio un MacBook Air naturalmente con una distribuzione Linux sopra.

Ecco una parte dell’intervista che potete trovare qui :

“Vuoi seriamente che inizi a progettare hardware? Hey, sono un buon programmatore ma non sono propriamente conosciuto per il mio gusto estetico. Calzini bianchi e sandali non vengono mai tradotti con “buon gusto”.

Detto questo, devo ammettere di essere sorpreso che nessuno abbia fatto quello che Apple ha fatto col MacBook Air, anche ad anni di distanza dalla prima generazione. Gli altri produttori di notebook continuano a spingere su dei così brutti. Sì, c’è chi ha cercato di copiare ma di solito lo ha fatto molto male. Non credo sia strano preferire un portatile leggero e sottile. […]
Il MacBook Air è un computer speciale anche rispetto agli altri MacBook che possono sembrare belli ma che sono computer con componenti più vecchie e più grandi messe in un vestito molto bello. Io voglio che il mio ufficio sia tranquillo. Voglio che il suono più forte della stanza siano le fusa del mio gatto. E voglio viaggiare leggero. Un portatile che pesa più di un chilo non va bene. Al momento uso il MacBook Air da 11″ e credo che il peso vada ridotto ancora ma, almeno, Apple è molto vicina a quest’obiettivo magico.”

Ad maiora