Roma Storie e Misteri: La zona malfamata di Roma antica

I Misteri e le Storie di Roma

Anche la Roma antica aveva la sua zona malfamata dove non si scherzava per niente. Questa zona veniva chiamata Suburra e per essere più precisi esisteva una Suburra Minor e una Maior.

Questa zona malfamata si sviluppava nella zona che oggi è conosciuta come Rione Monti. La Suburra minor era un posto veramente pericoloso e insalubre, insomma un posto da evitare.

Era considerata come una città inferiore, anzi una sotto-città ed è da qui che prende il nome “sub-urbe”, poi tramutato in Suburra.

La Suburra maior invece era la zona attorno a San Pietro in Vincoli ed era ben frequentata.

Roma Storie e Misteri: L’obelisco interrato

I Misteri e le Storie di Roma

Se passate per via Giustiniani, che si trova a pochi passi dalla sede del Senato, per la precisione tra Palazzo Giustiniani e Palazzo Patrizi vi troverete a camminare sopra un reperto archeologico segreto. ⁣



Infatti di traverso alla via a qualche metro di profondità si trova un obelisco egiziano. Questa non è una novità, infatti tutti e 13 gli obelischi presenti a Roma sono rimasti sepolti per secoli.⁣



L’unico obelisco che non ha avuto questa storia è quello Vaticano che è rimasto sempre eretto in superficie.⁣



L’obelisco più alto che si trova a Roma è quello che si trova a San Giovanni in Laterano e anche questo è rimasto sepolto fino al 1587.

Il re delle App è italiano !!

Si chiama Andrea Giarrizzo, studente ennese, che compirà 20 anni il prossimo 1 dicembre. Segni particolari: è uno dei creatori di app. più famoso al mondo. Andrea Giarrizzo risolleva il tricolore italiano nel mondo Hi-tech.

Andrea Giarrizzo ha creato una applicazione, che si può scaricare gratuitamente, per tablet e smatphone con piattaforma Android che server per scaricare i video da Youtube. Grazie a questa applicazione, il giovane programmatore, ha vinto un premio di 100mila euro messo in palio da Samsung durante il concorso “Smart app challenge 2012”.

L’applicazione è stata scaricata da oltre 1 milione di persone ed è prima negli Stati Uniti, India e Italia. Tramite la pubblicità di Google Adsense che si trova nell’app, Andrea Giarrizzo, riesce a guadagnare 240 $ al giorno. Niente male come paghetta universitaria !

Ad maiora