Le mappe di Apple uccidono

La polizia di Mildura (Australia) ha rilasciato un comunicato stampa dove dichiara: ” Di prestare grande attenzione alle indicazioni fornite dai propri iPhone aggiornati alla release iOS 6. Le persone rischierebbero seriamente di morire di stenti nel deserto di Mildura, Australia“.

Ad oggi, la polizia, ha salvato sei motociclisti che si erano persi nel deserto australiano ( con temperature vicine ai 50 gradi) da più di 24 ore. L’errore, secondo alcuni test, delle nuove mappe di Cupertino sarebbe quello di posizionare Mildura al centro del Murray Sunset National Park, a circa 70 chilometri dalla sua effettiva posizione.questo errore ha portato molti motociclisti a ritrovarsi in pieno deserto (senza benzina o con la moto fuori uso).

La polizia australiana ha contattato Cupertino per segnalre il problema, ma ancora non ha ricevuto nessuna risposta ufficiale. In tanto Google ha aggiornato le sue mappe, che attualmente risultano essere più affidabili, l’aggiornamento è avvenuto anche per 10 paesi europei.

Ad maiora

1,5 milioni di blog spazzati via dal WEB

E’ capitato in Australia e la piattaforma “vittima” è http://edublogs.org/ . L’editore statunitense Pearson, sulla base legislativa del Digital Millennium Copyright Act (DMCA), ha richiesto la rimozione di tutti i contenuti in violazione di copyright.

I blog, ospitati sulla piattaforma Edublogs, fatti fuori sono stati 1,5 milioni ma il file illecito era presente solamente su uno di questi blog. Edublogs fornisce attività di blogging scolastico o formativo e ultimamente aveva scelto come società di hosting per ospitare la piattaforma una società statunitense, la ServerBeach.

Edublogs sostiene che i responsabili della società ServerBeach si è mossa senza notificare la questione ai diretti interessati, mentre ServerBeach sostiene il contrario dicendo che hanno segnalato più volte ai responsabili di Edublogs la presenza di un file illecito sulla piattaforma.

ServerBeach, che aveva messo la piattaforma offline, ha ridato “corrente” da circa 1 ora.

Ad maiora

L’uomo più veloce della velocità del suono

Oggi potrebbe essere un giorno storico, per la prima volta l’uomo potrebbe superare la velocità del suono senza l’ausilio di nessun mezzo meccanico.

A provare il record è il pilota austriaco Felix Baumgartner che si lancerà in caduta libera da 36.576 metri di quota, questo volo gli permetterà di superare la velocità del suono. Il volo in caduta libera dovrebbe durare 5 minuti, mentre la discesa finale con il paracadute un quarto d’ora.

L’evento, tempo permettendo, sarà trasmesso su http://www.redbullstratos.com/

Ad maiora