Applicazione Meerkat per fare streaming su Twitter

Conosci l’applicazione Meerkat ? E’ una interessante applicazione per fare streaming su Twitter

Meerkat

Usi Twitter frequentemente per lavoro o per questioni ludiche? Hai molti followers ai quali ti piacerebbe mandare dei filmati in streaming per conoscerti meglio, o per far conoscere meglio i tuoi servizi? Allora ti consiglio di provare Meerkat per fare tutto questo, forse l’hai già sentita nominare in questi giorni, io l’ho scoperta per caso e devo dire che è veramente potente.

 

STREAMING VIA MEERKAT

L’applicazione è disponibile sia per iOS che per Android ed è gratuita per entrambe le piattaforme, l’utilizzo è molto semplice infatti una volta installata dove  abbinarci il vostro account Twitter. Una volta partita l’applicazione vi troverete davanti a questa schermata.

meerkat_schermata

Da qui potete decidere se schedulare un evento oppure andare subito in onda, nel momento che inizia l’evento verrà pubblicato in automatico su Twitter un tweet con un link per accedere allo streaming. A questo punto ai vostri followers basterà cliccare sul link per partecipare (ed interagire tramite chat) allo streaming.

Quali sono gli utilizzi più comuni per questa applicazione ? La prima che mi viene in mente è la seguente: “Avete un blog di tecnologia e venite invitati ad un evento, ad esempio il Mobile World Congress 2015, e volete rendere partecipi i vostri followers. L’idea potrebbe essere quella di fare, durante la giornata, una serie di piccoli streaming.

Altro utilizzo potrebbe essere anche per il marketing, magari lanciate un nuovo servizio o prodotto e volete fare vedere ai vostri followers come si utilizza. Quale modo migliore di uno streaming ?

 

CONCLUSIONI

Questi sono solamente due dei tanti utilizzi per questa applicazione, tu come la useresti? Lascia la tua idea nei commenti potrebbe tornare utile anche ad altri.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Instagram: 15 secondi di video per il tuo Brand

15 secondi di video per il tuo Brand, come? Usando Instagram, ecco come fare.

Instagram video

Se pensi che Instagram sia solamente il Social delle foto sei fuori strada, infatti puoi caricare video (non troppi lunghi) e magari puoi proprio creare un video per rafforzare il tuo Brand. Come? Seguendo questi (tanto odiati da molti) punti, pronti? Allora andiamo, ci servono solo 15 secondi !!

1. AUDIO SI, AUDIO NO

Una buona musica o una voce accattivante può dare al vostro video un tocco di qualità che può fare la differenza e che può far emergere il vostro video (e quindi il vostro brand).

2. EDITING

Come per le foto anche per i video possiamo, prima di pubblicare, fare un po di editing per migliorare l’impatto del nostro video. Se vogliamo modificare il nostro video o utilizziamo le funzioni di Instagram (ad esempio i filtri) oppure possiamo usare CuteCUT o Vizzywig.

3. ANTEPRIMA

L’attenzione si cattura nei primi 5 secondi o l’hai catturato o l’hai perso !! Se vuoi evitare di perdere il tuo visitatore devi creare per il tuo video un’anteprima (ovvero quella piccola immagine che vedete prima di far partire il video) potente, che susciti curiosità nel visitatore e che lo costringa a cliccare sul video.

4. ANGOLAZIONE

Trovate l’angolazione giusta per creare delle riprese “particolari” che coinvolgano l’utente e che a fine video convincano l’utente a condividerlo il più possibile. OSA !!

5. NARRAZIONE

Stai creando un video how-to o  una guida? Allora aggiungi una voce che spiega quello che stanno vedendo nel video, in questa maniera il video sarà di maggiore impatto.

CONCLUSIONE

Naturalmente non scordatevi di condividere il video sui tuoi Social Media e se nei tuoi collegamenti hai qualche Influencer cerca di coinvolgerli (in maniera intelligente). Tu hai qualche altro consiglio ? Lascialo nei commenti sotto questo articolo.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Content Marketing: come renderla più efficiente

Fonte Foto
Fonte Foto

 

Il Content Marketing è uno strumento, se usato bene, molto potente che può portare benefici al vostro business. Naturalmente per ottenere il successo sperato bisogna avere un approccio e una strategia vincente, con questo articolo proviamo a vedere 4 consigli che potrebbero darti una mano.

 

DEFINIRE IL TUO TARGET

A chi devo rivolgermi? Questa è la prima domanda che dobbiamo farci prima di iniziare, se non identifichiamo, e non capiamo, il nostro target il fallimento è assicurato perché non riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi.

Come è possibile capire cosa vuole  il nostro pubblico? Il sondaggio potrebbe essere l’idea giusta per ottenere feedback interessanti per capire quali sono i contenuti giusti da creare per il nostro pubblico.

 

TENTARE, SBAGLIARE E RIPROVARE


tumblr_mq7emjlEUK1st5lhmo1_1280-1024x682

 

Alcune volte per trovare la strada giusta bisogna provarne più di una, la stessa cosa vale per la giusta strategia di Content Marketing dovremmo TENTARE, SBAGLIARE e RIPROVARE . Sperimentare nuove strategie, metodi o approcci possono portare a successi inaspettati. Ad esempio identificare quale contenuto sia migliore per il tuo pubblico: video, foto, post etc.

 

SQUADRA CHE VINCE NON SI CAMBIA

Quando troviamo una strategia vincente per una nicchia non è detto che non la si possa applicare anche ad altre nicchie. Come si può fare ? Esistono diversi strumenti, come ad esempio Buzzsumo, per trovare i contenuti con maggiori interazioni. Una volta trovati i contenuti migliori possiamo utilizzarli per adattarli alla nostra strategia di Content Marketing utilizzata in una diversa nicchia.

Fonte Foto
Fonte Foto

 

IMPARARE DAI MIGLIORI

Se vuoi essere il migliore devi imparare dai migliori, oltre che a studiare sui soliti libri è il caso anche di analizzare i Case Studies degli esperti del settore. Non si finisce mai di imparare !! L’esperienza è tutto e andare a studiare i casi di successo può permettere di ottenere i risultati sperati più velocemente.

 

CONCLUSIONI

Voi cosa ne pensate ? Avete altri consigli da aggiungere a questi elencati ?

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  😀 ).