L’FBI vuole una rete di spioni

L’FBI ci prova ancora, ormai è un chiodo fisso, vuole (e la sta chiedendo a gran voce) una rete dove sia facile spiare tutti. In poche parole chiede a tutti di rinunciare alla privacy e di aver siti e servizi web facilmente rintracciabili e che anche le comunicazioni VoIp (Skype) sia facilmente tracciabili.

Insomma un vero e proprio Grande Fratello a disposizione di agenti federali. L’FBI ha incontrato Microsoft, Google, Yahoo!, Facebook alle quali ha detto che è necessario modificare il codice di siti e servizi web, social network, servizi VoIp e client email. Inserire sempre una backdoor (“porta di servizio” che permette di entrare senza problemi) da utilizzare in caso di attività di intelligence e indagine.

Il Grande Fratello di Orwell è sempre più vicino e questa volta non ci sarà Steve Jobs a salvarci !!!

Ad maiora

XBOX 360 vs Hacker

La guerra tra la pirateria e Microsoft continua, e ancora una volta Microsoft (e la sua Xbox) escono perdenti.
Infatti sembra che un gruppo di hacker ha trovato un exploit, denominato Reset Glitch Hack, inganna la CPU durante il boot. L’obiettivo di questo exploit è quello di intromettersi nel processo di avvio e far interpretare come legittimo un codice non siglato.

Ad maiora