Roma Storie e Misteri: CROCIFISSIONE E ARTE

I Misteri e le Storie di Roma

Roma è piena di storie vere, inventate e alcune macabre. Ecco questa volta parliamo di una storia macabra che riguarda il crocifisso che si trova nella chiesa di San Marcello al Corso.

Questo crocifisso è considerato un capolavoro per il realismo che esprime, ma dietro questo capolavoro si nasconde una storia macabra.

Si racconta che l’autore (anonimo) di questa opera per renderla più realistica possibile uccise un carbonaio nel sonno e ne catturò l’agonia disegnando su un foglio l’espressioni di dolore e morte. Queste espressioni furono poi riportate nella scultura.

A questo crocifisso vengono attribuiti dei miracoli. Il primo risale alle notte tra il 22 e il 23 maggio del 1519 quando la chiesa dove si trovava fu distrutta
da un grosso incendio. La mattina dopo, in mezzo alle macerie, trovarono il crocifisso intatto.

Tre anni dopo, mentre Roma era afflitta dalla peste, il Papa si rivolse al crocifisso che per portò in processione per le strade dei rioni di Roma. Dopo 2 settimane la peste sparì.

Roma Storie e Misteri: I PONTI LEVATOI DI ROMA

I Misteri e le Storie di Roma

In passato Roma ha avuto due ponti levatoi sul Tevere che permettevano la navigazione delle navi che risalivano il fiume fino ai porti fluviali che aveva la città.

Di questi due ponti solo uno era sopravvissuto al tempo (almeno fino al 2021), quello che a Roma era conosciuto come il “Ponte di Ferro” (ma che in realtà adesso si chiama Ponte dell’Industria) che collegava il quartiere Portuense con il quartiere Ostiense. Purtroppo quest’anno è andato distrutto dalle fiamme.

Il ponte fu costruito nel 1863 e si chiamava ponte San Paolo, serviva come attraversamento ferroviario per collegare Roma con Civitavecchia. Questo ponte ha lavorato per circa 40 anni, poi è stato convertito al passaggio delle automobili.

Il secondo ponte non ha avuto la stessa fortuna, i suoi resti si trovano nel fiume poco prima del viadotto della Magliana.

Roma Storie e Misteri: LA SEDIA DEL DIAVOLO

I Misteri e le Storie di Roma

A Roma abbiamo anche la “Sedia del Diavolo”, esattamente si trova a Piazza Elio Callistio e in realtà è il sepolcro di uno schiavo che si era guadagnato la libertà durante il regno di Augusto e che appunto si chiamava Elio Callistio.

Il sepolcro, diroccato, ha una forma di un grande trono e la leggenda vuole che si stato messo lì dal Re degli Inferi per sedersi comodo nella città Santa, spalle al Vaticano.

Durante il medioevo girava voce che questo fosse un posto frequentato da streghe, briganti e prostitute. Un luogo dove si svolgevano orge e riti occulti, insomma il posto ideale per Satana.