Telegram o WhatsApp? Sei sicuro che i tuoi dati sono al sicuro?

Fonte Foto
Fonte Foto

 

Facebook ha comprato WhatsApp e subito è partita la crociata contro il nemico: Facebook. Storia già vista più volte nel mondo informatico, prima era tutti contro IBM, poi tutti contro Microsoft e adesso tutti contro Facebook.

Credo che Apple invece non abbia avuto questo esercito di haters,  perché i fan Apple sono uno zoccolo troppo duro da scalfire. Il giorno dopo l’acquisizione da parte di Mr Zuckerberg molti utenti in nome del privacy (come se WhatsApp fosse sempre stato immune dalle violazioni di privacy) hanno abbandonato l’applicazione per altri programmi di chat (Line, WeChat e Telegram).

 

FENOMENO TELEGRAM

Proprio Telegram ha attirato la mia attenzione perché al contrario di Line, Wechat e WhatsApp era sconosciuto a molti, diciamo un programma un po di nicchia che è esploso proprio dopo che Facebook ha comprato WhatsApp.

Andiamo in ordine, il sito ufficiale dell’applicazione è il seguente: https://telegram.org/ , l’applicazione è disponibile sia per Android che per iOS. Esistono anche le versione non-ufficiali che possono essere scaricate qui.

Fondamentalmente Telegram (ma anche le altre applicazioni) sono tutte uguali e tutte sono uguali a WhatsApp, ma il successo di questa applicazione è in quelle due/tre differenze che gli danno un plus.

 

EFFETTO 007

Vi ricordate i film di 007? Quando riceveva un messaggio questo si autodistruggeva in pochi secondi. Stessa cosa la potrete fare con Telegram.

 

Bond_james_bond


Telegram ha la funzione di creare chat segrete che si possono autodistruggere, interessante come funzione vero? La chat sarà criptata e possiamo decidere noi quando farla distruggere. Tutto quello che scrivete finisce sul server in manier criptata e quando lo decide voi si autodistruggerà.

 

CODICE LIBERO

Telegram è opensource, questo cosa significa? Ogni programmatore può mettere mano al codice sorgente del programma ed effettuare modifiche.

 

GRATIS

Telegram è gratis: no mini-abbonamenti, no ADV …. almeno per adesso.

 

SMARTPHONE, TABLET E PC: TUTTI USANO TELEGRAM

Telegram funziona su Smartphone, Tablet e PC e tutto quello che scrivete non verrà perso (anche se cambiate device), perché tutto viene salvato sul cloud.

 

CONCLUSIONI

Allora dopo aver letto l’articolo (in particolare le frasi in grassetto e sottolineate) siete proprio così sicuri cheTelegram sia più sicuro di WhatsApp? Io non sono così sicuro. La tua opinione mi interessa, lasciala nei commenti sarà interessante anche per altri  lettori.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi 😀 ).

Facebook conserva le tue ricerche

Fonte Foto
Fonte Foto

Eccoci nuovamente a parlare di Privacy e Facebook con il motto: “Facebook perde il pelo ma non il vizio“. Infatti è uscita da poco una notizia che dice che Facebook memorizza le tue ricerche fatte sul Social Network.

Bisogna premettere che per accedere a questa “cronologia” devi avere accesso all’account, ma:

  • L’account può essere sempre violato
  • Chi gestisce Facebook ha un passepartout? Forse si, Forse no
  • Perché funzione è nascosta?
  • Perché Facebook vuole memorizzare la nostra cronologia?

 

Come potete vedere anche FanPage ne ha parlato non tanto per la violazione di privacy (perché in teoria solo noi la possiamo vedere) ma perché questa funzione è strana, perché memorizzare la cronologia delle nostre ricerche? Perché questa funzione non è ben visibile?

ELIMINARE LA CRONOLOGIA DELLE RICERCHE

La prima cosa che dobbiamo fare è entrare nel nostro account di Facebook e poi bisogna andare  su Registro Attività. Una volta dentro andiamo sul menù che troviamo a sinistra e clicchiamo sulla voce Altro.

A questo punto possiamo andare sulla voce Cerca e da questa sezione possiamo vedere la cronologia di tutte le nostre ricerche divise per mesi e giorni dal momento in cui ci siamo iscritti.

Le ricerche sono dalle ricerche dei profili, gruppi e pagine. Se vogliamo cancellare la cronologia basta cliccare su Cancella Cronologia.

CONCLUSIONI

Anche se (in teoria) non c’è una violazione della privacy gli utenti si domandano perché Facebook conserva le nostre ricerche? E perchè il menù per cancellare la cronologia è nascosto?

Sicuramente tramite le ricerche Mr Zuckerberg potrà conoscere meglio i nostri gusti. That’s  Marketing !!!

Ad maiora

WhatsApp Anonymous, salva la tua privacy

Fonte Foto
Fonte Foto

 

Anche se ultimamente sono usciti molti programmi per chattare (gratis o quasi) tramite smartphone, WhatsApp rimane sempre il programma più utilizzato.  Alcuni rumors dicono che per il 2014 arriveranno anche (finalmente) le telefonate via VoIp, se la cosa fosse confermata allora, WhatsApp, non avrebbe più rivali.

Se da una parte lo smartphone e WhatsApp sono molto utili è anche vero che quando iniziamo ad utilizzare questi strumenti la prima cosa che perdiamo è la nostra privacy. Oggi andiamo a vedere un tool per mantenere l’anonimato su WhatsApp.

WHATSAPP ANONYMOUS

Premetto che questa applicazione è disponibile solamente (almeno per adesso) solamente per dispositivi Android, quindi tutti gli utenti Apple dovranno aspettare per poterla utilizzare. Il download avviene sempre dal Play Store di Google cliccando qui. Esistono due versioni di questa applicazione, la prima costa 0,50€ mentre la seconda è gratuita.

Il limite della versione gratuita è che per collegarsi a WhatsApp bisognerà aspettare 20 secondi, ma visto il costo non esoso e vista l’utilità dell’applicazione consiglio di prendere quella a pagamento.

Questa applicazione vi permetterà di utilizzare in maniera anonima WhatsApp e salvaguardare in questa maniera la vostra privacy. Andiamo a vedere come funziona.

Cliccate sull’icona di WhatsApp Anonymous ed entrerete in modalità anonima (questo significa che la connessione verrà bloccata e quindi nessuno potrà vedere quando realmente vi siete collegati l’ultima volta o quando avete letto l’ultimo messaggio) e a questo potrete leggere e scrivere messaggi in perfetto anonimato.

Una volta terminato uscite dall’applicazione e la connessione verrà immediatamente sbloccata e i messaggi che avete scritto in maniera “anonima” verranno inviati.

CONCLUSIONI

Questa applicazione la trovo molto utile specialmente in questo mondo dove ormai siamo connessi h24 e dove abbiamo sempre meno privay. Purtroppo ancora questa applicazione non è uscita per iOS, in questo caso…. chapeau per Android.

Ad maiora