Facebook e Twitter era tutto finto, sono nuovamente censurati in Iran

La favola è durata poco, Facebook e Twitter censurati in Iran Ieri la notizia è stata accolta con molto stupore da tutto il mondo del web, Facebook e Twitter raggiungibili anche in Iran. Notoriamente questo paese vieta l’utilizzo di questi Social Network. Ieri invece erano raggiungibili tranquillamente, mentre oggi sono nuovamente censurati. Il motivo, dichiaraContinua a leggere “Facebook e Twitter era tutto finto, sono nuovamente censurati in Iran”

L’Egitto blocca Youtube

  Ancora problemi tra Egitto e Youtube, infatti il governo egiziano ha deciso di bloccare in tutto il paese Youtube per 30 giorni. La causa è di aver diffuso il video “blasfemo” Innocence Of Muslims. Un giudice ha ordinato il blocco  di tutti gli accessi locali alla piattaforma di video sharing controllata da Google. Ma perché questo filmContinua a leggere “L’Egitto blocca Youtube”

La Siria è offline, ma i ribelli continuano a twittare

Nel precedente post, La Siria è offline, abbiamo detto che il governo siriano ha bloccato tutte le comunicazioni con il mondo esterno levando internet al paese. L’aggiornamento di pochi minuti fa è che i ribelli continuano a twittare. Su Twitter è apparso l’hashtag #SyriaBlackoout, grazie al quale è possibile avere informazioni su quello che accadeContinua a leggere “La Siria è offline, ma i ribelli continuano a twittare”

La Siria è offline

La Siria ha interrotto tutte le comunicazioni con il mondo esterno per tentare di arginare i ribelli. La Siria ha cancellato tutti i voli dal suo aeroporto e ha bloccato tutte le connessioni della sua rete. Queste due azioni sono state viste in due maniere: tentativo di arginare i ribelli secondo gli osservatori, un attoContinua a leggere “La Siria è offline”

Google censurato in Cina

La notizia non è una novità ancora problemi tra Google e Cina, infatti sembra che BigG sia stato censurato proprio durante il Congresso Nazionale del Partito Comunista. Problema tecnico ? Casualità ? Mountain View non è di questo parere, infatti ha registrato un forte calo di traffico, come si può vedere nel report, proprio venerdì.Continua a leggere “Google censurato in Cina”

La Germania censura Twitter

La scure della censura è caduta anche su Twitter e il mandante è la Germania. Ad essere bloccato è l’account @hannoverticker legato all’organizzazione neo-nazista Besseres Hannover. La richiesta di blocco è stata inviata dalla polizia della stessa capitale dello stato federato della Bassa Sassonia. Il gruppo neo-nazista era già stato accusato di episodi di violenzaContinua a leggere “La Germania censura Twitter”

I blog hanno 48 ore per rettificare

Alla fine è tornata sull’onda del caso Sallusti, la legge “ammazza-blog” è tornata. Nelle modifiche alla legge n. 47 dell’8 febbraio 1948 i relatori del Senato vorrebbero aggiornare l’articolo 8, sulle risposte e rettifiche in ambito giornalistico. “Per i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate nonContinua a leggere “I blog hanno 48 ore per rettificare”

Google arrestato in Brasile

Il presidente Fabio Coelho è stato arrestato in Brasile con l’accusa di aver caricato due video diffamatori su Youtube. L’ordinanza di arresto è arrivata direttamente da un giudice del Mato Grosso. Fabio Coelho, executive di Google, è stato arrestato dopo aver disobbedito all’ordine da parte del giudice di rimuovere due video, ritenuti diffamanti, presenti suContinua a leggere “Google arrestato in Brasile”

L’Iran blocca Google

Il governo iraniano ha bloccato Google e tutti i suoi servizi, l’ha comunicato in diretta nazionale. Se volete approfondire andate qui. Il motivo è sempre lo stesso: il film “Innocence of Muslims” che gira su Youtube. La censura è avvenuta tramite uno stringato comunicato: “Google e Gmail verranno filtrati a livello nazionale fino ad ulterioriContinua a leggere “L’Iran blocca Google”

L’Islam contro Youtube

La tragedia di Benghazi è dovuta a un clip blasfemo e adesso viene richiesto a Youtube di levarlo dalla propria piattaforma, ma Youtube risponde in maniera secca: “è tutto legale“. Youtube si è trovata in mezzo a “una guerra” suo mal grado e alla fine ha dovuto oscurare il video nei paese medioorientali. Il filmContinua a leggere “L’Islam contro Youtube”

L’Iran censura i servizi mail di Google, Yahoo e Microsoft

Google, Yahoo e Microsoft non sono graditi al governo di Theran, tanto che i servizi email sono stati censurati. L’ordine è partito dai vertici del ministero delle Telecomunicazioni e recita così:”istituzioni bancarie, società assicurative e operatori di telefonia dovranno abbandonare immediatamente tutti quei servizi di posta elettronica forniti da aziende operative all’estero.” Il governo diContinua a leggere “L’Iran censura i servizi mail di Google, Yahoo e Microsoft”